HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Gerolin

“Milan, domenica bivio importante per Giampaolo. Giovani interessanti, ma in rossonero non c’è tempo. Udinese, De Paul avrebbe dovuto cambiare squadra. Scudetto, Juve sempre al top”
28.09.2019 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 5342 volte
© foto di Federico De Luca

“Il Milan non può permettersi di perdere tre partite su cinque, il match di domenica contro la Fiorentina è un bivio importante per Giampaolo”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex ds di - tra le altre - Palermo e Udinese, Manuel Gerolin.

Cosa non va al Milan?
“I giocatori del Milan, soprattutto i giovani, sono forti. Però hanno bisogno di tempo. E il Milan per blasone e storia il tempo non te lo da. Sicuramente i calciatori sono di prospettiva, ma mancano quei tre-quattro esperti in grado di far vincere le partite. Leao è forte, Bennacer ha fatto un grande campionato con l’Empoli. I giovani sono di prospettiva, ma ce ne sono troppi”.

E la sua ex Udinese?
“Credo abbia tutti i numeri per poter rimediare alla situazione attuale. La classifica è anomala, non ci sono squadre materasso. Una vittoria porta ad altre posizioni”.

I friulani devono muovere la classifica...
“Brescia e Lecce non si fermano, stanno facendo bene. Bisogna stare attenti. Il calendario è in discesa, ma occorre fare punti. Altrimenti rimanere indietro non sarebbe bello per il prosieguo del campionato”.

Direttore, avrebbe ceduto De Paul?
“Lo avrebbe venduto anche l’Udinese. Evidentemente non c’erano offerte adeguate. Sicuramente avrebbe dovuto cambiare squadra”

Scudetto: su chi punta?
“La classifica dice quello che tutti pensavamo. Inter e Juve sono le più accreditate, insieme al Napoli. I bianconeri, comunque, restano in pole”.

La Juve però non sembra ancora al top...
“Ha proposto meravigliosi sprazzi di gioco. Ha cambiato allenatore e sono cambiati i calciatori, ci vuole tempo. Ma i campioni risolvono le partite con una giocata. E la Juve resta la più accreditata per la vittoria del campionato”.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Vagnati 12.11 - “Il pareggio di Udine ci ha fatto sbloccare lo zero per ciò che riguardava le partite in trasferta. Lo accogliamo in maniera positiva”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo della SPAL, Davide Vagnati. Immagino che le aspettative sulla classifica fossero diverse... “Le...

A tu per tu

...con Terlizzi 11.11 - “Il momento delicato del Napoli? Io ho avuto un presidente tipo De Laurentiis, cioè Zamparini che metteva bocca su tutto. Così è sbagliato, il Napoli ha vissuto di entusiasmo. Ancelotti sta facendo un percorso importante. I giocatori lasciando il ritiro hanno fatto la scelta giusta....

A tu per tu

...con Amoruso 10.11 - “Sulla carta non c’è storia, in campionato la Juve è prima e il Milan in un momento così basso è difficile ricordarlo”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante della Juventus, Nicola Amoruso. Il Milan invece delude... “La squadra non è male, ma se non hai l’esperienza giusta fai...

A tu per tu

...con Piccioli 09.11 - Joao Pedro e il Cagliari, la storia continua. “Come ogni rinnovo bisogna sempre battagliare con i presidenti...”, dice a TuttoMercatoWeb l’agente del brasiliano, Marco Piccioli. “Al di là delle battute - continua il procuratore toscano - il presidente tiene molto a Joao. Ci siamo...

A tu per tu

...con Rinaudo 08.11 - “Il caos ritiro a Napoli? Una situazione che crea scompiglio e poca serenità in un ambiente dove ci sono tante pressioni”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex difensore del Napoli, oggi direttore tecnico del settore giovanile Palermo, Leandro Rinaudo. Le è capitata in passato una situazione...

A tu per tu

...con Iachini 07.11 - “Dopo una partita, un allenatore che la vive in un certo modo può avere un po’ di tensione. Quelle di Conte sono dichiarazioni dettate dall’amarezza, è uno sfogo che va preso come tale. Ma poi si parla, ci si confronta con la dirigenza”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Iachini sullo...

A tu per tu

...con Beretta 06.11 - “Tutte le partite di Champions sono complicate, ma la qualità del gioco e dei singoli faranno la differenza anche a Mosca. Ritengo che la Juve possa vincere pure stasera”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex coordinatore del settore giovanile del Milan, Mario Beretta, ex allenatore tra le...

A tu per tu

...con Brehme 05.11 - Tedesco ma cuore nerazzurro. Perché il passato non si dimentica. E per stasera Andreas Brehme ha le idee chiare su chi tifare. “Ovviamente Inter”, dice a TuttoMercatoWeb. Brehme, stasera come la vede? “Nelle ultime due partite il Borussia Dortmund ha giocato abbastanza bene, credo...

A tu per tu

...con Trinchera 04.11 - “Entrambe abbiamo necessità di fare risultato a tutti i costi. Ce la giocheremo dando il massimo”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore sportivo del Cosenza, Stefano Trinchera, in vista della partita di questa sera contro la Cremonese. Dalla Cremonese ci si aspettava di più... “Ai...

A tu per tu

...con D’Amico 03.11 - “È un Milan diverso rispetto a quello a cui eravamo abituati”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Andrea D’Amico, storico agente di Gennaro Gattuso. “Cosa non va ai rossoneri? È un complesso di situazioni, Giampaolo non aveva gli uomini per fare il suo tipo di gioco. Pioli...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510