Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Rassegna Stampa
Capello: "Morata attaccante completo, Scamacca lo sta diventando: il gol arriverà"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 20 giugno 2024, 11:48Rassegna Stampa
di Red. TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Capello: "Morata attaccante completo, Scamacca lo sta diventando: il gol arriverà"

All'interno della sfida tra Italia e Spagna ci sono vari duelli, tra cui quello tra i due centravanti ovvero Gianluca Scamacca e Alvaro Morata. Dei due finalizzatori di azzurri e Furie Rosse ha parlato Fabio Capello, su La Gazzetta dello Sport: "E veniamo agli uomini gol. Morata non si discute, è un attaccante completo, moderno, lavora per tutti e segna. Un po’ quello che sta diventando Scamacca: l’azzurro ha grande visione di gioco, sa aprire la manovra e poi è eccezionale nella velocità di esecuzione".

Prosegue sul centravanti dell'Atalanta: "Purtroppo per lui con l’Albania non ha segnato ma ci è andato vicino più volte: è questo che lascia tranquillo un allenatore, perché significa che l’attaccante c’è e che il gol arriverà. Scamacca, poi, ha dimostrato di esaltarsi nelle grandi serate, come contro Liverpool e Marsiglia nella splendida cavalcata della sua Atalanta in Europa League: e se con la Spagna fosse una di quelle notti? Auguriamoci che sia così, io ho fiducia. In lui e nella Nazionale. Il pareggio tra Albania e Croazia ci strizza l’occhio, battere la Spagna aumenterebbe il nostro convincimento, l’autostima crescerebbe in maniera esponenziale. E la storia dell’Italia insegna: quando gli azzurri si convincono delle proprie capacità...".