HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
Europa

Le pagelle del Lione - Bene Andersen, attacco a secco

Risultato finale: Olympique Lione-Paris Saint-Germain 0-1
22.09.2019 23:24 di Luca Chiarini   articolo letto 2452 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Lopes 6,5 - Com'era prevedibile, c'è tanto lavoro per lui questa sera. Tre interventi decisivi nel primo tempo: si distende sul diagonale di Choupo-Moting, si oppone con i piedi al destro da un metro di Neymar, a ridosso dell'intervallo si supera su una splendida esecuzione su piazzato del brasiliano. Al terzo tentativo l'ex Barcellona riesce a freddarlo: magia su Tete e diagonale imprendibile, che si insacca all'angolino.

Denayer 6 - Sulla sua mattonella il dirimpettaio e Di Maria, che mette sotto torchio lui e Koné. Non capitola, nonostante le mille difficoltà. Contributo tangibile in una serata positiva per la difesa dell'OL.

Marcelo 6 - La difesa a tre disegnata da Sylvinho gli consente di avere le spalle più coperte, e lui beneficia dell'ottima tenuta corale dell'OL. Non si scompone nel confronto con Neymar e Di Maria, anche se è lui a perdersi il brasiliano in una delle chance più nitide del primo tempo per il PSG. (Dal 73' Tete 5 - Si perde Neymar sul gol-vittoria).

Andersen 7 - Stasera è il leader della difesa: in posizione centrale, domina sulle palle alte e gioca quasi sempre d'anticipo, disinnescando sul nascere gli attacchi alla profondità di Choupo-Moting.

Dubois 5,5 - Rinuncia quasi subito ad attaccare per rimpolpare la difesa per le lunghe fasi in cui il PSG domina in palleggio. Nessuno scivolone, ma fatica ad entrare nelle pieghe della partita.

Reine-Adélaïde 5,5 - Tanta sostanza e sacrificio: ingredienti necessari in una serata che impone di lasciare il pallino al Paris Saint-Germain. In un paio di occasioni prova a far male in incursione, senza particolare successo. Rientra alla base al minuto settantadue. (Dal 72' Tousart 6 - Prova come può a partecipare alla fase difensiva).

Mendes 6 - Compito ingrato dirigere le operazioni a metà campo contro una corazzata come il PSG. Lui non pare farci caso, ed è temerario anche a sostegno della manovra: non esita a concludere, quando ne ha l'occasione. (Dall'89' Traoré s.v.).

Aouar 6 - È l'uomo da cui Sylvinho si attende la scintilla: mezzala con licenza di traslocare sulla trequarti in possesso. Non si scollega, anche se sotto porta non è esattamente irresistibile.

Koné 6 - Spinge sulla sinistra e di certo non semplifica gli oneri in copertura di Meunier. Qualche disimpegno rivedibile a referto, come il retropassaggio troppo debole che innesca una ripartenza potenzialmente letale del PSG.

Depay 5,5 - Ha il compito di fare terra bruciata attorno a Dembélé nelle transizioni dell'OL. Di certo non è gradito a Thiago Silva e soci: non dà riferimenti, svariando su tutto il fronte d'attacco per moltiplicare le soluzioni offensive. Dopo l'intervallo sparisce.

Dembélé 5,5 - Non è sempre puntuale nelle scelte più complesse nei metri finali. Due occasioni quantomeno per impensierire Navas nel primo tempo, entrambe cestinate con due conclusioni non all'altezza. Nella ripresa si sbatte, ma non pungola Navas.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 13 ottobre JUVENTUS, IL MANCHESTER UNITED SU MANDZUKIC. BRESCIA, TUTTI PAZZI PER TONALI. ROMA, PASTORE: “SOGNO DI TORNARE ALL’ATLETICO TALLARES”. E L’AGENTE DI JORGINHO APRE AL RITORNO IN ITALIA - Il futuro di Mario Mandzukic con molta probabilità parlerà inglese. Secondo le ultime indiscrezioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510