HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Europa

Tragedia Sala, L'Equipe: "Non voleva il Cardiff". Spuntano gli audio

23.05.2019 12:19 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 10853 volte

La tragica scomparsa di Emiliano Sala dello scorso gennaio fa ancora discutere, soprattutto alla luce delle ultime notizie pubblicate dal quotidiano francese L'Equipe. Nelle ultime ore è stato pubblicato un messaggio audio che lo sfortunato attaccante ha inviato il 6 gennaio a un familiare, ammettendo che il trasferimento al Cardiff non era dettato dalla sua volontà ma un'imposizione del presidente del Nantes.

Le parole di Emiliano. Secondo quanto emerso dagli audio pubblicati dal giornale transalpino, Sala ha ammesso: "Il Nantes vuole vendermi perché c'è un'offerta del Cardiff City, hanno negoziato per incassare un sacco di soldi. La scorsa notte ho mandato un messaggio a Meissa (il suo agente, ndr) e mi ha chiamato diverse ore dopo. Franck Kita (dg del Nantes, figlio del presidente Waldemar, ndr) gli ha mandato un messaggio per chiamarlo. Vogliono vendermi. Oggi c’è stata l’offerta del Cardiff. Hanno negoziato per avere tanti soldi, Loro vogliono che me ne vada assolutamente. E’ vero che mi offrono un buon contratto, ma a livello di progetto sportivo non è interessante per me. Ma nonostante questo vogliono che vada lì. Non mi spaventa andarci e combattere, ma Meissa deve trovarmi qualcosa di meglio. Meissa ha detto no al Cardiff perché pensa che meriti qualcosa di meglio. E il mercato può offrirmi qualcosa di meglio". L'argentino, poi, concludeva con riferimento ai dirigenti del Nantes: "Vogliono vendermi al Cardiff perché la trattativa per loro è conveniente, gli importa solo dei soldi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

I colpi di Perez spiegano la decisione di Zidane (che era la prima scelta di Agnelli). L'allenatore della Juve e una triste battaglia. Calcio europeo da riformare: serve un compromesso Ci sarà tempo e modo di parlare della Juventus, del nuovo allenatore e di un racconto che meriterebbe studi sociologici approfonditi e non di un banale editoriale. Ma prima c'è da raccontare chi ha già operato, anche perché spiega con i fatti la decisione dell'allenatore che, lo scorso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510