Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Esclusive TJ
ESCLUSIVA TJ - Sissoko sul Nantes: "Non è il Psg, per me non ci sarà partita. Penalizzazione? Sentenza ingiusta, faccio il tifo per la linea difensiva. Sul rammarico alla Juve..."TUTTO mercato WEB
© foto di Alberto Fornasari
giovedì 16 febbraio 2023, 11:30Esclusive TJ
di Mirko Di Natale
per Tuttojuve.com

ESCLUSIVA TJ - Sissoko sul Nantes: "Non è il Psg, per me non ci sarà partita. Penalizzazione? Sentenza ingiusta, faccio il tifo per la linea difensiva. Sul rammarico alla Juve..."

Potrete riascoltare uno stralcio dell’intervento a “Cose di Calcio” in onda su Radio Bianconera (visibile dal bouquet di Sportitalia canale 60).

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex centrocampista bianconero dal 2007 al 2011, Mohamed Sissoko, per parlare approfonditamente del match di questa sera e non solo:

Potrete riascoltare uno stralcio dell’intervento a “Cose di Calcio” in onda su Radio Bianconera (visibile dal bouquet di Sportitalia canale 60).

Quale è il tuo pensiero sulla sentenza che ha colpito la Juventus?

"E' una situazione un po' strana, ma non dobbiamo piangerci addosso. La Juve è forte, si rialzerà come sempre. L'obiettivo sarà quello di fare più punti possibili in campionato, ma anche di vincere l'Europa League e la Coppa Italia. Non c'è niente da perdere, non esiste una Champions senza i bianconeri. Solo vincendo queste due coppe puoi tornare a giocare in ambito internazionale".

Quanto successo alla Juve, a tuo parere, è stata un'ingiustizia?

"Sì, nessuno si aspettava una penalizzazione così pesante. La Juve è un club speciale, era riuscita a tornare nelle prime posizioni dopo una grande rimonta. Non credevo ai miei occhi, tutto l'ambiente è rimasto scosso. Ora bisogna andare avanti, ma non credo sia finita qui".

La Juventus ricorrerà al Collegio di Garanzia del Coni che potrà eliminare o confermare la sentenza.

"Spero che la penalizzazione possa esser definitivamente cancellata. Faccio il tifo per gli avvocati bianconeri".

Quindi credi fortemente in questa squadra?

"Assolutamente sì, ha vinto le ultime tre partite giocate senza subire gol. L'ambiente sarà più unito che mai, ci sarà grande voglia di far bene in campo".

Che ne pensi della sfida col Nantes?

"Il Nantes è posizionato a metà classifica in Ligue 1, è in ripresa nelle ultime partite e gioca un buon calcio. Non è il Psg a livello di blasone, tra le due squadre c'è una grande differenza. Se la Juventus fa la Juventus, per me non c'è partita".

Sei stato allenato da Antoine Kombouaré, che tecnico è l'attuale guida tecnica del Nantes?

"L'ho avuto al Psg, è un buon allenatore di grande personalità. E' molto carico per questa sfida, sicuramente vorrà far bene ed eliminare la Juve".

Che partita farà il Nantes?

"In genere le squadre francesi mettono sempre quel qualcosa in più contro le italiane, c'è sempre grande pressione e voglia di far bene".

Quale è il giocatore su cui consigli di prestare maggiore attenzione?

"Direi senza ombra di dubbio Blas, che può sempre inventare qualcosa col suo mancino. Un altro che merita attenzione, anche se non è più agli stessi livelli di prima, è Moussa Sissoko, ma è il numero 10 il giocatore più forte della sua squadra".

Ti piacerebbe rivedere il tridente anche questa sera?

"Certo che sì, a chi non piace? E' molto bello vederli insieme, l'intesa che deve ancora esser affinata. Ultimamente mi sta piacendo anche Rabiot".

Che si dice in Francia su Pogba? 

"Ci stiamo chiedendo tutti quando tornerà a giocare, perché è da tanto tempo che è fuori dal campo. E' fermo da tanto tempo, oltre all'infortunio c'è stata anche la vicenda personale che lo ha riguardato. Un mix di cose da cui è difficile uscire, ci vuole solo tempo e pazienza. Sembra sia vicino al rientro, ho visto che si sta allenando con i compagni. La Juve ha bisogno del suo polpo".

Giusta la decisione di rinnovare il contratto a Danilo?

"Sì, questa scelta mi trova più che d'accordo. C'è bisogno di leader come Danilo, lui è uno di quelli che può trasmettere il Dna bianconero con la sua grande esperienza. Locatelli? Ecco, è uno di quelli che più apprezzo a centrocampo. Spero possa rimanere a lungo alla Juve".

Curiosità finale: se fossi stato all'apice della carriera, saresti andato via da una Juventus fuori dalle coppe?

"No, sarei rimasto anche senza coppe europee. Indossare quella maglia, per un giocatore, deve essere un onore. Sarò sempre grato alla Juventus"

Ma se potessi tornare indietro, c'è qualcosa che cambieresti?

"Sì, avrei voluto vincere lo scudetto con la Juventus. Per me questo è un grosso rammarico, avrei voluto lasciare la mia impronta in questo club. Sarebbe stata una gioia, di sicuro, indescrivibile".

Si ringrazia Mohamed Sissoko per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.