HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
L'Angolo di Calcio2000

De Ligt, super colpo! Pensando ad El Shaarawy e al calcio femminile…

26.06.2019 06:00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 24085 volte

Milioni di tifosi incrociano le dita, sperando che, il prossimo anno, lo Scudetto abbia più pretendenti, così da divertirsi il più a lungo possibile… L’Inter si è affidata a Conte per tornare a brillare di luce propria, il Napoli crede che Ancelotti sia ormai pronto a rendere reali i sogni azzurri. Tuttavia, c’è sempre quella Vecchia Signora che fa paura a tutti. Chi non ha DNA bianconera, auspica che Sarri Potter scelga la bacchetta magica sbagliata e combini un disastro di dimensioni bibliche. Altri, sempre anti-bianconeri, si augurano che CR7 perda lo smalto in vacanza e la smetta di illuminare la scena a suon di gol… Tante teorie, poche certezze. Anche perché la Juventus pare avere le idee chiare sul mercato. Agnelli, Nedved e Paratici sanno cosa serve per far crescere, ulteriormente, il tasso tecnico della Vecchia Signora. L’obiettivo numero risponde al nome di Matthijs de Ligt. Il ragazzino ha solo 19 anni ma, non scopriamo nulla di nuovo, è già un fuoriclasse. L’ha dimostrato in campo e lo conferma, ogni giorno, fuori dal rettangolo di gioco. Persona modello, fisico statuario e una classe sopraffina. La Vecchia Signora è conscia che, con l’olandese in rosa, il pacchetto arretrato a disposizione di Sarri sarebbe da applausi e senza punti deboli. De Ligt potrebbe rendere meno palpitanti le partite senza Chiellini (che va dosato) o Bonucci (che deve essere dosato). Il capitano dell’Ajax costa parecchio. Almeno 65/70 milioni di euro. Un’esagerazione pensando a qualche anno fa, la giusta quotazione se si pensa al valore del ragazzo in un calcio sempre più avaro di grandissimi difensori. Fa bene la Juventus a cercarlo con insistenza assoluta. Fa bene la Juventus a pensare di sacrificare uno o due pezzi pregiati (Cancelo sicuro, poi da capire chi sacrificherà Sarri) per finanziare l’operazione. Fa bene la Juventus a mettere de Ligt prima di ogni altro obiettivo di mercato perché l’olandese è l’unico vero tassello mancante alla già straordinaria rosa bianconera… Rabiot può servire, Chiesa pure ma de Ligt è fondamentale… Pogba? Operazione economicamente impossibile, quindi inutile parlarne…
Il mercato, comunque, tende a non decollare. Forse la colpa è da ricercare in questo caldo soffocante che invita gli operatori di mercato a non viaggiare più di tanto (meglio, in questa fase, usare il cellulare). Mi soffermo su Stephan El Shaarawy. Me lo ricordo, diversi anni fa, al Milan. L’ho intervistato per Calcio2000. Ricordo che mi aveva sorpreso la sua maturità, la sua grande umiltà e, soprattutto, l’incredibile passione per il calcio. Alla Roma ha alternato grandi prestazioni a momenti incolore. Per me, tuttavia, resta un ottimo elemento. Sapere che, a 26 anni, potrebbe lasciare la Serie A per arricchirsi in Cina mi fa malissimo. Attenzione, non discuto la scelta di Stephan (davanti a certe cifre, difficile dire di no) ma me la prendo con i top club di Serie A. El Shaarawy è un talento vero, puro. Se, a 26 anni, se ne andrà a Shanghai, sarà la conferma che, in Italia, non sappiamo valorizzare i nostri “prodotti interni”. La Roma non ci ha creduto come avrebbe dovuto, al Milan, forse, l’hanno scaricato con troppa superficialità. Il calcio è anche questo, purtroppo…
Riflessione finale sul calcio femminile… Sono sincero: non ho mai dato tanto credito al movimento calcistico femminile. Non sono un ipocrita, non sono uno dei tanti che, alla luce del successo delle Azzurre, dichiara: “Io ho sempre pensato che il calcio femminile fosse il top”… Ritenevo le donne, calcisticamente parlando, in grave ritardo (soprattutto a livello fisico e tecnico) rispetto a quello maschile. Ho capito che c’era della passione vera nel momento in cui ho intervistato Lisa Boattin per Calcio2000. “A chi crede che il calcio femminile sia di poca qualità dico di guardarci e poi giudicare”, mi ha detto, con sguardo fiero. Aveva ragione. Dalle sue parole, ho compreso la forza del calcio femminile, una forza che risiede nella passione che smuove queste ragazze!!! Vedere le Azzurre esaltare il cuore di tanti tifosi italiani (compreso il mio) è un piacere assoluto. Merito a loro (e solo a loro). Mi hanno convinto, non snobberò mai più il calcio femminile, anche quando terminerà (il più tardi possibile) questa bellissima avventura ai Mondiali. Non le avevo comprese… Mi capita spesso con le donne… Ma, ancora una volta, sono stato zittito! Ne sanno più di noi, non credete?


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie L'Angolo di Calcio2000

Primo piano

LIVE TMW - Atalanta, Gasperini: "Rigori inesistenti. Sempre così con la Lazio" L'Atalanta, dopo aver chiuso il primo tempo contro la Lazio sullo 0 a 3, si fa rimontare nella ripresa ed esce dall'Olimpico con un solo punto. Per analizzare la gara, tra poco il tecnico Gasperini si presenterà in sala stampa per la solita conferenza del post partita. Segui la diretta...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510