Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / News
Spagna - Italia, parla Luis Alberto: "Siamo favoriti. Ecco come possiamo vincere"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 20 giugno 2024, 16:00News
di Andrea Castellano
per Lalaziosiamonoi.it

Spagna - Italia, parla Luis Alberto: "Siamo favoriti. Ecco come possiamo vincere"

Nella lunga intervista rilasciata ad AS.com, Luis Alberto ha espresso il suo pensiero sulla gara di questa sera di Euro2024 tra Spagna - Italia. Ecco il suo pensiero in merito: "La Spagna? Sono stati molto bravi, soprattutto nel primo tempo contro la Croazia. Per me il migliore è stato Fabián Ruiz, di gran lunga superiore a tutti gli altri. A parte il grande assist e il grande gol, ha fatto vedere sprazzi di grande calcio. Iniziare a vincere significa togliersi un grosso peso dalle spalle, spero di vedere una squadra con più possesso palla e la stessa carica. L’Italia va sempre temuta. Sarà una partita dura perché hanno giocatori con grande velocità e tanta forza, ma penso che sarà la Spagna a fare la partita. Noi siamo un po’ più favoriti di loro, ma dobbiamo dimostrarlo sul campo".

"L'Italia ha più pressione di noi perché è un paese con tanta passione per il calcio e per loro è stato un fallimento essere esclusi dal Mondiale per la seconda volta consecutiva. Penso che si qualificheranno per gli ottavi di finale, ma non credo che riusciranno a vincere di nuovo l'Europeo. Vedo la Spagna con più possibilità. È vero che non hanno un Messi, un Ronaldo o un Mbappé. Ma Barella contribuisce tantissimo a tutti i livelli e gestisce bene il tempo. Il più pericoloso è Chiesa che può sorprendere da un momento all'altro facendo fuori diversi giocatori. Dovremo stare molto attenti con lui. Barella è il Modric italiano? No, no. Di Modric ce n'è solo uno. Barella è bravo, ma non si possono fare questi paragoni. Il talento del croato è alla portata di pochissimi" .

"Jorginho dà equilibrio, è un centrocampista diverso da Rodri perché non ha altrettanta velocità. È un gestore del gioco, ma non occupa tanto campo quanto Rodri né è così offensivo come lui. Rodri è uno dei migliori, senza dubbio. Contro la Spagna invece Dimarco soffrirà in difesa, mentre Di Lorenzo è più forte fisicamente, si difende molto bene ed è bravo nel corpo a corpo. Yamal può fare molti più danni a Dimarco sulla fascia destra. Sui centrali, Bastoni ha più esperienza di Calafiori ed è vero che non sono come Bonucci e Chiellini, questo è evidente. Sono giocatori che ad un certo punto possono perdere la concentrazione e questo è un aspetto da cui noi possiamo trarre vantaggio. Calafiori ama portare tanto la palla e può sbagliare. Immagino che De la Fuente l'abbia visto come me. Abbiamo giocatori molto intelligenti che possono approfittare da questi eventuali errori".

"Un pronostico per Spagna - Italia? Ci provo e dico che vinceremo 2-1. Chi vincerà Euro2024? Con il cuore dico Spagna e con la testa Germania. Chi sarà l' MVP? Visto come è iniziata, scommetto su Fabián Ruiz. De la Fuente lo conosce bene dall'Under 21, Fabián sa che ha la fiducia dell'allenatore ed è più consapevole dei suoi mezzi. È un ragazzo umile, che lavora molto e merita tutto ciò che di buono gli sta accadendo. In Spagna a volte non valorizziamo molto il giocatore, ma lui è un fenomeno".