HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » pordenone » In Copertina
Cerca
Sondaggio TMW
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

Pordenone Calcio - capitan Stefani: "La nostra stagione straordinaria"

24.05.2019 09:52 di Redazione TuttoPordenone    per tuttopordenone.com   articolo letto 37 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

Ha annusato da giovanissimo l’aria della serie A (nella stagione 2002-03 con la maglia del Milan) e ha fatto tanta serie C, ben 426 partite delle quali 124 con addosso la casacca del Pordenone. La serie B però anche per Mirko Stefani sarà una novità. La vivrà con la fascia da capitano che si è ampiamente meritato e ha costantemente indossato nelle quattro stagioni sin qui vissute a Pordenone.

“La conquista della serie B – sottolinea il capitano in prima fila anche mercoledì durante la cerimonia di premiazione della squadra in Municipio voluta dal sindaco Alessandro Ciriani - è un grande onore per noi giocatori, per la società e per l’intera città. Arriva per quel che mi riguarda dopo un percorso iniziato nel 2015. Da allora il Pordenone è sempre cresciuto. Sono stati anni – ricorda Stefani – durante i quali siamo stati costantemente a buoni livelli”.

Giudizio avvalorato dalle due semifinali playoff con Pisa e Parma e dagli ottavi di finale al Meazza con l’Inter nella coppa dei grandi. In questa stagione – il capitano riconosce l’apporto determinante dato da Attilio Tesser – il valore aggiunto è stato il nostro mister che ha portato equilibrio, serenità e mentalità vincente. Con lui – rincara – è stato semplice trovare presto l’affiatamento giusto perché i suoi punti cardine sono sempre stati anche i nostri”. Il capitano ci tiene a sottolineare anche il lavoro straordinario fatto da tutto il gruppo che lui rappresenta.

“Noi siamo stati sempre fiduciosi, sin dai primi giorni di ritiro e pieni di speranza. Bisogna però ammettere che il risultato raggiunto va ben oltre i pronostici e le aspettative della scorsa estate. Del resto – sorride Mirko – nemmeno il più ottimista dei sognatori avrebbe potuto ipotizzare una cavalcata di questo tipo. Siamo stati bravi – dice con orgoglio – a coltivare questo sogno con costanza, con grande lavoro e con tanta determinazione. A tratti abbiamo dato l’impressione a chi ci seguiva che quello che facevamo fosse normale perché siamo stati quasi sempre in testa e a lungo con buon vantaggio. Ma vi assicuro – sorride ancora Stefani – che di normale in tutto questo c’è stato ben poco”.

La straordinaria stagione sottolineata da Stefani potrebbe diventare ancora più straordinaria domani sera se, al termine del match con la Juve Stabia (inizio alle 18 al Bottecchia) il capitano potesse alzare anche la Supercoppa di Serie C insieme alla coppa che gli verrà consegnata dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli per aver vinto il girone B. Per mettere in bacheca anche questo prestigioso trofeo i neroverdi si stanno preparando al De Marchi. Questa mattina Tesser dirigerà la seduta di rifinitura con inizio alle 10.30, come al solito a porte chiuse.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Pordenone

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510