HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
Probabili formazioni

Le probabili formazioni di Hellas-Ascoli - Di Carmine con Lee e Di Gaudio

16.03.2019 06:57 di Antonino Sergi   articolo letto 1259 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

E' il momento di compiere il passo decisivo, il cambio di mentalità che inciderà in questo finale di stagione. Un campionato complicato dentro e fuori dal campo per l'Hellas Verona, la formazione di Fabio Grosso ha vissuto sull'altalena ma sta vivendo il miglior momento in questa fase decisiva. Gli scaligeri sono reduci da quattro vittorie nelle ultime cinque, risultati che hanno riavvicinato le prime posizione conquistando la terza piazza. Un solo punto di distanza dal secondo posto occupato dal Palermo, serve la massima determinazione e continuità per raggiungere l'obiettivo prefissato ad inizio stagione. Si è perso terreno nella prima parte, la marcia alta è stata innestata adesso è difficile fermarsi. Due vittorie convincenti contro Venezia e Perugia, la Seria A non è più un'utopia. La prova di maturità sarà questo pomeriggio contro l'Ascoli davanti ai propri tifosi. Al Bentegodi sarà partita vera con gli ospiti che non si arrenderanno troppo facilmente. La formazione di Vincenzo Vivarini è in lotta per un posto tranquillo, manca quella vittoria per cambiare definitivamente passo. Appuntamento con il successo rimandato da qualche settimana, tre pareggi consecutivi subiti in rimonta contro squadre in lotta per non retrocedere. Un'eventuale sconfitta potrebbe complicare i piani dell'Ascoli, la zona playout infatti è distante soltanto quattro lunghezze. Massima attenzione. All'andata fu l'Ascoli ad uscire vincitore grazie alla rete di Cavion a cinque minuti dalla fine.

COME ARRIVA L'HELLAS VERONA - Fabio Grosso proverà a proseguire la striscia positiva, l'ex tecnico del Bari per avere la meglio sull'Ascoli si affida al consueto 4-3-3. Diverse le assenze in casa scaligera, fuori per infortunio Ragusa, Matos, Munari e Vitale insieme allo squalificato Dawidowciz. Vista l'assenza dell'ex Palermo sarà Bianchetti a spostarsi al centro della retroguardia al fianco di Marrone mentre Faraoni torna nel ruolo di terzino destro dopo che a Perugia è stato utilizzato lungo la linea mediana. Con l'ex Crotone e Inter a destra sarà Balkovec a occupare il versante opposto. Davanti alla difesa ci sarà Gustafson che sarà affiancato da Karim Laribi e Liam Henderson. In avanti spazio a Samuel Di Carmine, il centravanti scaligero completerà il tridente con Lee e Antonio Di Gaudio.

COME ARRIVA L'ASCOLI - Lo zoccolo duro, Vincenzo Vivarini si affida ai soliti noti per tornare alla vittoria dopo i tre pareggi consecutivi. Ancora assente Matteo Ardemagni, fermo da tempo per infortunio mentre torna Lanni ma partirà inizialmente dalla panchina. Come estremo difensore confermato Milinkovic-Savic, fratello del più famoso Sergej della Lazio. Davanti al gigante serbo la linea a quattro formata da Brosco e Padella centralmente, ancora fuori Valentini, mentre sugli esterni spazio per Laverone e D'Elia. A gestire la manovra dei bianconeri sarà l'esperto Michele Troiano affiancato dalla fisicità di Addae e dal dinamismo di Frattesi, sempre in ballottaggio con Cavion. Ngombo scalpita ma Rosseti va verso la conferma da titolare in avanti con Beretta mentre Ninkovic agirà alle loro spalle, ancora in panchina Ciciretti.

LE PROBABILI FORMAZIONI

HELLAS VERONA (4-3-3): Silvestri; Faraoni, Bianchetti, Marrone, Balkovec; Henderson, Gustafson, Laribi; Lee, Di Carmine, Di Gaudio. Allenatore: Fabio Grosso.

ASCOLI (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Laverone, Padella, Brosco, D'Elia; Addae, Troiano, Frattesi; Ninkovic; Rosseti, Beretta. Allenatore: Vincenzo Vivarini.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Probabili formazioni

Primo piano

Torino, il motore a pieni giri: tre ingredienti decisivi Far girare il motore a pieni giri è l’obiettivo principale di Mazzarri per il ritorno del campionato dopo la sosta dovuta alle nazionali. Al di là degli assenti impegnati con le rispettive selezioni, ciò che principalmente premerà al tecnico dei granata è l’inserimento completo dei...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510