Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Pigliacelli: "Che emozione segnare un calcio di rigore"

Pigliacelli: "Che emozione segnare un calcio di rigore"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
lunedì 25 febbraio 2019 21:57Serie A
di RMCSport Redazione

Ospite particolare a RMC Sport Live Show. A intervenire è Mirko Pigliacelli, portiere del CSU Craiova, protagonista nell’ultimo turno di campionato.

Sul rigore segnato alla Steaua Bucarest
"E’ stata un’emozione fantastica, avevamo parlato la sera pima col mister che mi aveva detto che in caso di rigore avrebbe mandato me. E io ho risposto che sarei andato volentieri, perché mi è sempre piaciuto fare gol. Nelle ultime partite c’era stato qualche errore di troppo, magari saremmo stati più su e quindi il mister è arrivato a questa decisione. E’ molto più difficile battere un rigore che pararlo. Il portiere se lo para è bravo, se devi segnare le emozioni sono tante. E’ difficile calciare un rigore. Negli allenamenti, quando c’erano i ragazzi a calciare punizioni o rigori, io rimanevo sempre. Mi è sempre piaciuto provare l’emozione di calciare e segnare. Ieri il primo gol da portiere in uno stadio importante e ho vissuto tante emozioni. Mi ricordo il gol di Brignoli e l’emozione di quel momento, ma segnare in area o un rigore è diverso. Il prossimo rigore chi lo tirerà? Spero sia sempre io".

Sulla sua esperienza in Romania
"Ho girato tanto in Italia ma non sono mai riuscito a fare il salto. Son ostato sei mesi a Pescara, ero partito bene ma è successo un po’ di turno e per questo ho pensato che il calcio italiano forse no nera adatto a me o io per lui. Poi è arrivata la richiesta del Craiova e ho trovato un mondo eccezionale".

Sui suoi obiettivi
"Ho trovato un ambiente eccezionale, anche strutture buone e stadi nuovi. Anche se sono lontano dall’Italia, mi sento a casa. Un ragazzo come me aspira sempre al meglio, il mio obiettivo è quello di andare a giocare in un campionato dove fai competizioni di alto livello".

Sull’episodio Sarri-Kepa
"Dopo è sempre facile. Se avesse parato tre rigori e il Chelsea avesse vinto, sarebbe stato un idolo. Ma è successo il contrario. Da portiere, vedersi sostituire prima dei rigori non fa piacere. Ma ci son odei ruoli, l’allenatore fa l’allenatore e tu il giocatore: se decide di cambiarti, devi uscire. La prima cosa in un gruppo è il rispetto".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000