HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » serie c » Interviste TC
Cerca
Sondaggio TMW
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

INTERVISTA TC - DS Francavilla: "18 punti gran risultato. Rigore netto"

12.11.2019 12:30 di Redazione TC    per tuttoc.com   articolo letto 53 volte
INTERVISTA TC - DS Francavilla: "18 punti gran risultato. Rigore netto"
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com

Un pareggio non entusiasmante per la Virtus Francavilla, reduce dall’1-1 contro il Rende, ultimo in classifica nel girone C di Serie C. Ne abbiamo parlato con Mariano Antonio Fernandez, direttore sportivo del club pugliese: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, loro lavorano bene sulle ripartenze e infatti le occasioni le hanno avute così. La posizione in classifica è un dato oggettivo, ma il Rende veniva da una buona prestazione a Catanzaro. Quanto a noi, non abbiamo fatto un buon primo tempo, poi nel secondo ho visto un buon cambio di mentalità: abbiamo creato diverse palle gol e anche dopo il pareggio abbiamo avuto tre occasioni per vincere la partita. E, pur sbilanciati, non abbiamo sofferto molto”.

Il dg del Rende, Ciardullo, ha recriminato sull’arbitraggio e sul rigore concesso.

“Credo che la decisione sia stata giusta e il rigore fosse netto. Non parlerei di penalty inventato: assolutamente no, la mano del giocatore ha toccato la palla. Se vogliamo poi c’era anche un altro episodio, un fallo di mano in area che poteva essere rigore ma l’arbitro ha deciso diversamente”.

Dopo l’ultima, curiosamente sfidate la penultima, la Sicula Leonzio.

“Credo sia chiaro a tutti quanto questo sia un campionato complicato, che non si può prendere sottogamba. Non puoi permettertelo con nessuno: il girone è molto competitivo, molto equilibrato. Ogni partita fa storia a sé e qualsiasi squadra può vincere con chiunque. Guardate il Picerno: ha vinto contro il Teramo che veniva da un ottimo periodo. Ripeto sempre ai ragazzi che ci vuole massima concentrazione e impegno, abbiamo dimostrato che quando siamo in campo presenti con la giusta mentalità possiamo fare prestazioni importati. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo della gara contro il Rende”.

Al momento siete a due punti dalla zona playoff. Arrivati alla 14^ giornata, a cosa puntate?

“Il nostro obiettivo è la salvezza, penso sia abbastanza chiaro. Siamo una squadra giovane e la storia della società insegna quanto punti sui giovani. Ora come ora, siamo al di sopra di quello che sarebbe l’obiettivo: non dobbiamo dimenticare che l’anno scorso sono stati fatti 18 punti nel girone di andata, mentre adesso siamo arrivati allo stesso risultato con sei partite di anticipo. E togliendoci anche delle belle soddisfazioni: penso per esempio a una vittoria storica come quella contro il Bari. Non dobbiamo dimenticare mai il nostro obiettivo, ma soprattutto dobbiamo puntare a crescere, sempre”.

Nove punti in casa, nove fuori casa: forse al Giovanni Paolo II si poteva ottenere qualcosa in più.

“Mah, in assoluto forse ci manca qualche punto: potevamo fare di più contro il Teramo in casa, ma anche col Picerno in trasferta. Però voglio sia chiaro che abbiamo fatto sempre prestazioni di spessore: siamo convinti che lavorando in questo modo, con la mentalità data dall’allenatore, che sta facendo molto bene, a un gruppo di professionisti, si possa andare lontano. Siamo contenti di quello che stiamo facendo. Poi lo ripeto: partita dobbiamo crescere e fare prestazioni importanti”.

La società ha puntato forte anche su di lei. Futuro sempre a Francavilla?

“Assolutamente sì. Da quando sono arrivato abbiamo fatto un ottimo lavoro assieme al presidente Magrì, al vice presidente Donatiello, al mister. A inizio stagione ho firmato due anni di contratto: ho ricevuto tanta fiducia e insieme ci troviamo molto bene. L’unico pensiero che ho è cercare di fare sempre meglio qui a Francavilla. Siamo sulla strada giusta, stiamo lavorando molto bene. Poi si può sempre migliorare, ovvio”.

Uno sguardo alle altre: si aspettava la Reggina con cinque punti di vantaggio sul secondo posto?

“No, sinceramente. Pensavo che sia il Bari che il Catania, ma anche il Catanzaro o il Teramo potessero essere più vicine. Però la Reggina sta dimostrando di essere una squadra quadrata, di avere una continuità importante. Manca ancora molto alla fine della stagione, ma il loro primo posto è più che meritato ora come ora”.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510