Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

...con Tedesco

...con TedescoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 29 agosto 2019 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo
“Gzira mio ultimo club a Malta. Fiorentina, cura più la difesa. Perugia, vai in A. Palermo, entusiasmo giusto per ripartire. In Italia senza sponsor non si allena...”

“Abbiamo fatto un percorso importante in Europa con risultati prestigiosi. Siamo stati competitivi in campo europeo e vogliamo fare bene anche in campionato”. Così a TuttoMercatoWeb Giovanni Tedesco, allenatore dello Gzira ed ex centrocampista di - tra le altre - Palermo, Perugia e Fiorentina.

In campionato è reduce da un confronto contro la sua ex squadra, l’Hamrun Spartans che oggi è allenata da Blasi.
“Purtroppo non abbiamo portato a casa il risultato pieno, ma come detto anche dal mio amico avversario Emanuele meritavamo di vincere noi. Ci rifaremo”.

A Malta ci sono tanti italiani. Perché tendete a fare questa scelta?
“Qui c’è la possibilità di allenare senza nessun compromesso o sponsor. In Italia puoi chiamarti Blasi, Tedesco o in un altro modo ma se non hai lo sponsor quando vuoi iniziare nelle categorie inferiori non alleni. Ovviamente non parlo della Serie B o della A”.

Occhi in Serie A: la sua ex Fiorentina ha preso Ribery.
“La Fiorentina, lo dicevo anche l’anno scorso, ha giovani importanti. Con Ribery si alza la qualità della squadra, è un giocatore che ha vinto tutto. Ha portato entusiasmo, ha carisma. Da qualcosa in più. Però... parlo da simpatizzante viola: le squadre di Montella sono belle da vedere ma prendono troppi gol e questo può essere un limite: se vuoi divertirti e vedere un calcio spettacolare va bene, ma io preferisco le squadre compatte che vincono, un po’ come quelle di Allegri e Conte. La Fiorentina è bella da vedere, ma deve curare di più la fase difensiva”.

E il suo ex Palermo? Riparte dalla D...
“Mi sembra che paradossalmente la città si sia innamorata nuovamente della squadra. Il Palermo non merita la D, questo mi sembra fuori discussione. Palermo merita la A. Ma in tutte le disgrazie sportive che si sono verificate, ho visto una città rinata, piena d’amore. Ho visto entusiasmo. C’è il cambiamento che la città aspettava da anni”.

È stato vicino alla panchina rosanero?
“No. Non sono mai stato contattato. E poi ho un contratto con lo Gzira”.

In Serie B tante aspettative attorno al Perugia.
“Le sensazioni sono positive. Oddo mi sembra la persona giusta arrivata al momento giusto. Rispetto a Nesta che non aveva fatto altre esperienze da allenatore a parte una parentesi negli USA, Oddo ha avuto altre possibilità e ha alle spalle anche una promozione con il Pescata. Questo Perugia gioca per la Serie A, ha tutto per fare sognare la città”.

E leí, dove si vede prossimamente?
“A Malta ho fatto un percorso importante anche a livello europeo. Qualcuno potrà dire che è il calcio maltese e quindi più semplice, ma non è così. Questo calcio è cresciuto. Ho battuto squadre come West Ham e Stella Rossa. Voglio vincere il campionato qui e poi andare via, questo sarà il mio ultimo club a Malta. Ho avuto tante offerte da Indonesia, Cina e Malesia ma il mio inglese non è perfetto... (sorride, ndr). A settembre, a quarantasette anni, andrò a studiare inglese: voglio completarmi”.

Colpi di mercato: chi la incuriosisce?
“No, non un giocatore. Ma Antonio Conte, vado matto per lui. Mi piace come vive le partite, è straordinario. Ha rigenerato Ranocchia, Candreva lunedì era impressionante. L’effetto di un allenatore si vede subito. L’Inter la seguirò tanto”.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000