Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Calcio2000 - Verde: "Totti era il vero Capitano, l’esempio da seguire"

Calcio2000 - Verde: "Totti era il vero Capitano, l’esempio da seguire"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 13 maggio 2020 15:13Calcio2000
di Chiara Biondini
fonte Intervista di Sergio Stanco - Calcio2000 n. 246
Il nuovo numero di Calcio2000 246 è in edicola!

Daniele Verde, ex talento del settore giovanile della Roma oggi all’AEK Atene ha raccontato della sua crescita e della scelta che l'ha portato a giocare nella prima divione greca, in una lunga intervista rilasciata al bimestrale Calcio2000.

"Sono nato e cresciuto a Napoli: amo la mia città, è la cosa che più mi manca in assoluto. Forse è per questo che ho sempre scelto piazze calde, perché per me il calcio è passione, tifosi veraci, gente che vive per arrivare al fine settimana e andare alla partita. Qui ad Atene è così, probabilmente è per questo che mi ci trovo benissimo”.

A 13 anni Daniele va a fare un provino alla Roma, non glielo fanno neanche finire che ha già la penna in mano per firmare: “E’ un ricordo indelebile, un’emozione incredibile. La mattina ero a Fuorigrotta, il pomeriggio a Trigoria...Non ero neanche sicuro di avere fatto bene. Quando mi hanno detto che avevo passato il provino, non ho capito più niente. E me lo dissero subito, la partita praticamente non era ancora finita che mi presero da parte per farmi firmare. A notarmi fu Bruno Conti, è stato lui a farmi fare il provino, ma è stato Montella a scegliermi. È stato proprio il Mister a dirmi di giocare terzino, non so perché. Ma poi, da quando mi ha messo laterale alto, non mi ha più cambiato ruolo”.

“Quando penso che un giorno potrò raccontare ai miei figli e ai miei nipoti di aver giocato con Francesco Totti, mi vengono già i brividi. Per me Francesco è stato uno dei giocatori più forti al Mondo, vederlo da vicino era uno spettacolo. Poi è un ragazzo stupendo: timido, quasi sempre silenzioso, mai una parola fuori posto, sempre pronto ad incoraggiarti. Era il vero Capitano, l’esempio da seguire".

Sul passaggio all'AEK Atene.
"...non dipendeva tutto da me. Io sarei rimasto in Spagna perché mi trovavo bene, però non c’erano le condizioni. È arrivata la proposta dell’AEK che, ha investito su di me pur essendo praticamente in scadenza, offrendo una cifra importante alla Roma per il cartellino e a me tre anni di contratto. È stato un segnale di fiducia decisivo. E poi l’AEK è un club prestigioso, di grande storia, che ogni anno gioca le coppe europee. Per me era un’occasione importante e devo dire che non ci ho messo molto ad accettare. Anzi”.

L'intervista completa la trovi solo nel Numero 246 di Calcio2000 in edicola!

Copertina Calcio2000 n 246
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000