HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavani
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
Europa

LIVE TMW - Zurigo, Magnin: "Napoli, andremo oltre nostri limiti. Kou top"

13.02.2019 16:20 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 1781 volte
Fonte: Dall'inviato al Letzigrund Stadion di Zurigo

Amici di Tuttomercatoweb.com, buon pomeriggio. La nostra redazione vi dà il benvenuto alla diretta testuale della conferenza stampa di Ludovic Magnin, tecnico dello Zurigo che alle 16 - dalla sala stampa del Letzigrund Stadion - presenterà la sfida di Europa League contro il Napoli.

Domani i partenopei partiranno con i favori del pronostico. "Il Napoli è favorito, noi siamo outsider. Ci piace questo ruolo perché in passato abbiamo fatto bene, proveremo a rendere difficile la vita del Napoli. Vogliamo fare meglio di quanto la gente si aspetta da noi".

Come volete rendere difficile la vita al Napoli? "Vogliamo avere un buon spirito, il Napoli è più forte tecnicamente e tatticamente ma a casa nostra possiamo andare oltre il nostro limite. Col pubblico dalla nostra parte, possiamo fare molto bene".

Lo Zurigo ha battuto il Leverkusen, si può paragonare il loro gioco con quello partenopeo? "No, sono differenti. Lo conosco bene perché ho giocato in Bundesliga, so però cosa ci aspetta. Ho studiato il Napoli, se tutto andrà come speriamo possiamo battere anche le grandi squadre. Bisogna pensare alla vittoria contro il Leverkusen, così da avere la consapevolezza di poter battere anche una grande squadra europea".

La chiamano l'uomo delle grandi gare. "E' vero, adoro questo tipo di partite. Sono certo che la squadra proverà ad andare oltre i propri limiti per fare bella figura".

E' la prima gara europea del Napoli senza Hamsik. "Ho visto le ultime gare senza di lui, per il Napoli è la prima volta in Europa. Lui è un idolo a Napoli, senza Marek gli azzurri perdono l'anima del gruppo. In Svizzera non è sempre facile trovare una soluzione, ma il Napoli ha una grande rosa e può giocare anche senza lui. Noi sappiamo che gli azzurri hanno fatto bene con Hamsik, forse senza di lui c'è meno grinta nel centrocampo".

Se potesse farlo, chi toglierebbe al Napoli? "E' sempre difficile, perché la rosa degli azzurri vale 600 milioni di euro. La nostra vale 18 milioni, bisogna mettere la chiesa al centro del villaggio. Al momento dico Koulibaly, è un calciatore al centro del progetto. Noi dobbiamo sempre difendere bene in Svizzera, per questo prenderei più un difensore (ride, ndr)".

La qualificazione potrebbe decidersi già domani sera oppure la prossima settimana al San Paolo? "Noi proveremo a tenere la qualificazione aperta, così da andare a Napoli e poter fare qualcosa per provare a qualificarci".

Le piace il gioco di Ancelotti? "E' giusto che, quando sei un tecnico giovane, guardi un tecnico come lui. E' normale. Lo conosco, ha allenato il mio amico Khedira al Real Madrid. L'ho visto allenare, è un qualcosa di speciale. E' spettacolare, uno dei migliori tecnici in Europa. Per me è bello sfidare la sua squadra".

Siete stati poco costanti di recente. "E' bello sapere che, dopo due turni di campionato, si parli già di incostanza (sorride, ndr)".

Ci dà un indizio sulla formazione? "Non voglio che l'avversario sappia il nostro modo di giocare. Nell'ultima gara di campionato ho pensato di giocare con la difesa a tre, domani potremmo giocare a tre o cinque. E' quello che voglio: non far sapere all'avversario di turno il nostro modo di giocare".

Che importanza ha lo stadio tutto esaurito per domani? "Sta a noi accendere il fuoco, per la relazione tra pubblico e squadra. Così da dare carica al pubblico, vogliamo rendere la gara fantastica per tutti. Questo è il nostro obiettivo".

16.24 - Terminata la conferenza stampa.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

...con Moggi “La cosa importante sono i tre punti, che hanno portato alla sicurezza del superamento del girone. Non è stata una gran partita ma l’importante è vincere”. Così a TuttoMercatoWeb sulla Juventus l’ex dg bianconero, Luciano Moggi. A trascinare la Juve ci ha pensato Dybala, che in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510