Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Probabili formazioni
Le probabili formazioni di Fiorentina-Genk: Pierozzi dal 1', Nzola sarà l'unica puntaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
giovedì 30 novembre 2023, 06:18Probabili formazioni
di Paolo Lora Lamia

Le probabili formazioni di Fiorentina-Genk: Pierozzi dal 1', Nzola sarà l'unica punta

Oggi torna la Conference League, con Fiorentina-Genk tra le partite in programma per la fase a gironi. I viola comandano il Gruppo F co 8 punti e, con una vittoria, sarebbero certi del passaggio del turno. I belgi inseguono, avendo 6 punti come il Ferencvaros. Gara da non sottovalutare per la squadra di Italiano, che deve riscattare il recente ko in campionato contro il Milan. Appuntamento alle 21.00 allo stadio Artemio Franchi di Firenze, dirige la sfida il Sig. Joey Kooij.

COME ARRIVA LA FIORENTINA - Doppia assenza a centrocampo per Italiano, che dovrà fare a meno di Bonaventura e Mandragora. Out anche il giovane Comuzzo in difesa. Torna invece a disposizione Kayode, a cui però dovrebbe essere preferito Pierozzi come terzino destro nel 4-2-3-1 viola. Davanti a Christensen spazio anche a Milenkovic e Ranieri come centrali, mentre Biraghi giocherà a sinistra. M. Lopez e Duncan formeranno la diga di centrocampo, a sostegno di un quartetto offensivo con Ikone, Barak e Kouame dietro all’unica punta Nzola.


COME ARRIVA IL GENK - Vrancken dovrebbe rispondere con il 4-3-3, che può diventare anche un 4-2-3-1 a seconda delle esigenze tattiche del momento. Davanti a Vandevoort linea difensiva a quattro composta da El Ouadhi, Cuesta, McKenzie e Arteaga. Galarza fungerà da regista, coadiuvato nella zona nevralgica del campo da Heynen e El Khannouss. In avanti, spazio al tridente con Bonsu Baah e Paintsil ai lati di Zeqiri.