Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 29 febbraioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 marzo 2024, 01:00Serie A
di Daniel Uccellieri

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 29 febbraio

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
IL GENOA BLINDA MORTEN FRENDRUP, IL CENTROCAMPISTA HA FIRMATO FINO AL 2028. SASSUOLO, BIGICA TORNA IN PRIMAVERA, BALLARDINI RISOLVE CON LA CREMONESE ED È PRONTO A DIVENTARE IL NUOVO TECNICO DEI NEROVERDI. IN ALBANIA SONO SICURI: TARE PUÒ TORNARE A LAVORARE IN ITALIA, È UN'IDEA PER LA FIORENTINA. ROMA, DALL'INGHILTERRA: ANCHE HUGHES PER IL DOPO PINTO. ADDIO TRA L'ATALANTA E IL DIRIGENTE LEE CONGERTON

Morten Frendrup ha ufficialmente rinnovato il suo contratto col Genoa. Con una nota apparsa sul sito ufficiale, il club rossoblù ha reso noto che il centrocampista classe 2001 ha sottoscritto un nuovo accordo valido fino al 30 giugno 2028. Ecco il comunicato: "Il Genoa CFC comunica di aver esteso l’accordo con Morten Frendrup fino al 2028. Il calciatore danese prosegue la sua avventura in maglia rossoblù, con cui fino ad oggi ha collezionato 77 presenze realizzando 3 gol e 5 assist".

Arrivano novità importanti da casa Sassuolo, sul fronte allenatore. Davide Ballardini ha infatti sciolto le riserve e con molta probabilità sarà il prossimo tecnico dei neroverdi. L'ex Genoa sta risolvendo il suo contratto con la Cremonese in queste ore, visto che restava legato ai grigiorossi per i prossimi 18 mesi e la giornata di domani dovrebbe essere quella giusta per la firma con gli emiliani. Secondo quanto raccolto dalla redazione di TMW, Ballardini ha detto sì e si va verso un'intesa per i prossimi 18 mesi, a prescindere dal piazzamento finale in questa stagione, con il Sassuolo che potrebbe anche andare in Serie B se non dovesse riprendersi da questo momento negativo. Emiliano Bigica, che dopo l'esonero di Alessio Dionisi ha guidato la squadra nella sfida di ieri contro il Napoli persa 6-1 al Mapei Stadium, tornerà a essere l'allenatore della Primavera e riprenderà dunque il suo posto con i più piccoli, con la decisione che è già stata comunicata al diretto interessato. Dopo i no di Gennaro Gattuso e Fabio Grosso, Ballardini era in pole già da diverse ore, con Leonardo Semplici che rappresentava l'alternativa. La scelta è però stata fatta e le firme sono attese per domani.

L'estate prossima si prospetta un ritorno in Serie A per il dirigente Igli Tare? Secondo quanto viene riferito dalla tv di stato albanese RTSH Sport l'ex attaccante, artefice degli ultimi anni del mercato della Lazio prima dell'addio nella scorsa estate, dopo una serie di incomprensioni e di differenti vedute con il suo allenatore Maurizio Sarri, sarebbe un'idea consistente per la Fiorentina del futuro. Secondo l'emittente il nome del direttore sportivo è il primo sulla lista del club toscano per l'estate in arrivo, con il ciclo dell'attuale ds Daniele Pradè che - si legge - potrebbe avvicinarsi alla fine. E il club di Commisso avrebbe pensato alla figura dell'ex laziale per non lasciare un vuoto in dirigenza in caso di addio. Tra i colpi migliori di Tare nella Capitale, senza dubbio, si ricordano quelli di Milinkovic-Savic (soffiato proprio alla Fiorentina) e di Luis Alberto.

La Roma prosegue nella propria ricerca del nuovo direttore sportivo che dovrà raccogliere l'eredità di Tiago Pinto, con i nomi di Florian Maurice del Rennes e di François Modesto del Monza che ad oggi sembrano i candidati più accreditati per il ruolo. La ricerca ed il casting della dirigenza giallorossa va avanti oramai da settimane e dall'Inghilterra emerge un nuovo nome fin qui mai circolato in questo senso: secondo il The Telegraph infatti la società giallorossa avrebbe sondato anche il profilo di Richard Daniel Hughes, attuale responsabile del mercato del Bournemouth in Premier League. Ex centrocampista scozzese con un passato anche nelle giovanili dell'Atalanta, il classe '79 dopo il ritiro dal calcio giocato nel 2012 è rimasto nelle Cherries con il ruolo di dirigente responsabile del mercato. Un profilo internazionale che da tempo è finito nel mirino anche del Newcastle, si legge sul quotidiano britannico. La scelta finale sarà presa dalla CEO Lina Souloukou e secondo quanto trapela da ambienti vicini a Trigoria già nelle prossime settimane sono attese novità in questo senso, visto anche che al netto degli obiettivi da raggiungere quest'anno è già tempo di iniziare a programmare quella che sarà la prossima stagione in fatto di linee guida, non solo sul mercato.

Confermate le anticipazioni di TuttoMercatoWeb.com delle scorse ore: è addio tra l'Atalanta e Lee Congerton, dirigente inglese che occupava il ruolo di Responsabile per lo Sviluppo Internazionale dell’Area Sport del club nerazzurro lombardo. Ora lo attende un'avventura nella Saudi Pro League, entrerà nell'organigramma dell'Al Ahli. Ecco quanto si legge nella nota diramata dalla Dea: "Atalanta BC e Lee Congerton comunicano la decisione di terminare consensualmente il proprio rapporto professionale con effetto a partire da domani, venerdì 1 marzo 2024. Per due anni il dirigente gallese ha ricoperto il ruolo di Responsabile per lo Sviluppo Internazionale dell’Area Sport. Lee Congerton ringrazia la famiglia Percassi e quella Pagliuca per l’importante e gratificante opportunità professionale che ha arricchito il suo bagaglio di esperienza. La famiglia Percassi, quella Pagliuca e tutta Atalanta BC esprimono a loro volta gratitudine a Lee Congerton per la professionalità e la dedizione messe a disposizione del Club, augurandogli contestualmente le migliori fortune per il futuro".


MBAPPÉ VUOLE PORTARE A MADRID IL FRATELLO ETHAN E NON SOLO: CHIESTO UNO SFORZO PER HAKIMI. REAL, QUALE FUTURO ATTENDE MODRIC? CI PENSANO LE DUE BIG DEL CAMPIONATO TURCO. VLADIMIR PETKOVIC TORNA AD ALLENARE UNA NAZIONALE: È IL NUOVO CT DELL'ALGERIA. IL TECNICO PIÙ AMBITO D'EUROPA NON ANDRÀ VIA GRATIS: LE RICHIESTE DEL LEVERKUSEN PER ALONSO

Fayza Lamari, madre e agente di Kylian Mbappé, si è già recata a Madrid per cercare la futura casa di suo figlio. Una nuova indiscrezione su quella che ormai è diventata una notizia di dominio pubblico da qualche giorno: il fuoriclasse francese ha deciso di lasciare Parigi e di firmare con il Real Madrid. Mbappé, però, non ha intenzione di arrivare da solo nella capitale spagnola: secondo le informazioni riportate da El Chiringuito, avrebbe chiesto a Florentino Perez di ingaggiare anche suo fratello Ethan, il cui contratto scadrà a giugno. Ma non è l'unico favore che il Real è disposto a concedere: Mbappé vorrebbe portare con sé anche l'amico Achraf Hakimi ,uno che a Valdebebas conoscono molto bene avendo cominciato a Madrid il suo percorso, prima di trasferirsi a Dortmund e poi all'Inter. È un giocatore che piace ai Blancos, considerato anche che i contratti di Lucas Vazquez e Dani Carvajal scadranno rispettivamente nel giugno 2024 e nel giugno 2025. Ci sono però due ostacoli: il contratto ancora lungo del marocchino con il PSG e l'interesse del Manchester City.

Il gol che ha regalato la vittoria al suo Real Madrid sul Siviglia è stato una vera e propria gemma, l'ennesima della carriera di Luka Modric. Il futuro del centrocampista croato, però, è tutt'altro che scontato: il suo contratto scadrà il prossimo 30 giugno, una situazione già vissuta anche nella scorsa stagione, che sembrava già quella dell'addio. A settembre Modric compirà 39 anni e la sua idea è quella di mantenere un ruolo da protagonista, magari restando a Madrid; i piani della società, questa volta, sembrano però andare in una direzione opposta. Carlo Ancelotti. nell'ultima conferenza stampa, ha dichiarato: "È tutto nelle sue mani, dipende da lui come per Kroos e Nacho. È un bravo ragazzo, molto umile, lo adoro ma non so se vuole rimanere con il ruolo di sostituto. Come potrei aiutarlo? Difficile... So cosa significano certe cose. Capisco Luka se è triste ma non è la fine per lui: tutto il mondo lo pensa, tranne lui! Ha ancora gambe ed energie, non è la fine della sua carriera...". Fotomac parla dell'interesse di Galatasaray e Fenerbahçe, le due big del calcio turco pronte a proporgli un'ultima sfida. L'offerta però è bassa (stipendio da 3,5 milioni di euro) e c'è la concorrenza dell'Arabia Saudita, una prospettiva sicuramente meno interessante dal punto di vista sportivo, così come la MLS.

In Algeria inizia una nuova era. Dopo una Coppa d'Africa deludente e l'addio di Djamel Belmadi, la Federcalcio ha finalmente trovato un sostituto: si tratta di Vladimir Petkovic, ex tecnico della Lazio dal 2012 al gennaio 2014: "L'allenatore bosniaco Vladimir Petkovic è il nuovo allenatore della Nazionale. Il nuovo allenatore arriverà ad Algeri questa domenica e lunedì terrà una conferenza stampa". Petkovic torna a guidare una nazionale dopo l'esperienza con la Svizzera, guidata dal 2014 al 2021, e condotta fino agli ottavi di finale degli ultimi Europei.

I risultati eccezionali ottenuti dal Bayer Leverkusen mettono il grande artefice della rinascita delle Aspirine, grandi favorite alla vittoria del titolo in Germania e candidata molto importante anche per la vittoria dell'Europa League, sulla lista di quasi ogni grande club interessato a cambiare allenatore nella prossima stagione. Come sappiamo, non sono pochi. Secondo Sky Germany, Xabi Alonso avrebbe un accordo verbale con i suoi attuali datori di lavoro per un addio a Leverkusen qualora si presentasse l'opportunità di assumere la guida di Liverpool o Bayern Monaco. Tuttavia, il suo eventuale addio avrà un prezzo piuttosto salato da pagare, poiché non esiste una clausola di uscita scritta nel suo contratto, che lo lega al Bayer fino al giugno 2026. Insomma tra lo spagnolo e il suo attuale club c'è un gentleman agreement, ma non a titolo gratuito, tutt'altro. Stando a quanto riferito dai colleghi, qualsiasi potenziale pretendente dovrà infatti negoziare una penale con il Bayer Leverkusen, che probabilmente chiederà una cifra tra 15 e 25 milioni di euro per lasciar partire il tecnico rivelazione dell'intera Europa in questa stagione. Se non si riuscisse ad arrivare ad un accordo, nel 2025 entrerà in vigore una clausola di uscita che dovrebbe ammontare a circa 15 milioni di euro.