Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / I fatti del giorno
Caos panchina, ma ora c'è il Barcellona. Il Napoli punta all'impresa, per i tifosiTUTTO mercato WEB
mercoledì 21 febbraio 2024, 07:18I fatti del giorno
di Lorenzo Di Benedetto

Caos panchina, ma ora c'è il Barcellona. Il Napoli punta all'impresa, per i tifosi

Via Mazzarri e dentro Calzona. Il Napoli ha vissuto giornate di caos legate al secondo avvicendamento in panchina della stagione post scudetto ma adesso è tempo di pensare al campo, perché tra poche ore gli azzurri si troveranno di fronte il Barcellona al Maradona, nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. Il neo tecnico crede nell'impresa, e traccia la strada per provare a battere i catalani: "Sono contento, sono arrivato in tangenziale e mi è salita l'adrenalina. Il debutto è importante, contro un avversario forte. Tutto questo però non mi spaventa perché il Napoli è una squadra forte. Deve solo ritrovare alcuni concetti, ma è forte. Questo mi rende felice. Firmare per il pareggio? Assolutamente no, noi siamo il Napoli. Questa è una squadra forte, giochiamo in casa. Non accetto assolutamente un pareggio prima di giocare la partita, se poi il Barcellona sarà così bravo a costringerci a al pari tanto di cappello. Ma noi vogliamo giocare per vincere".

Di Lorenzo ringrazia Mazzarri e parla ai tifosi nel Napoli: "Ci tengo a ringraziare mister Mazzarri, ci siamo sentiti. Quando si cambia un allenatore è una sconfitta per tutti, per tutto l'ambiente Napoli. Di questo ci dispiace molto, però abbiamo reagito da professionisti. Già da oggi ci siamo messi a disposizione con entusiasmo e disponibilità. I tifosi? Ai tifosi c'è poco da dire, anche nell'ultima partita ci hanno incitato fino in fondo e poi giustamente ci hanno fischiato perché non sono contenti dell'andamento. I primi a non essere contenti siamo noi".


Xavi non si fida del Napoli e in conferenza stampa ha dichiarato: "Per noi tornare agli ottavi rappresenta una speranza. Vogliamo arrivare ai quarti. Domani dovremo far vedere tutto ciò su cui abbiamo lavorato, ci sono i presupposti per fare una grande partita. Il Napoli ha cambiato allenatore in maniera sorprendente. Avranno avuto sicuramente i loro motivi. Si tratta di un allenatore che ha già lavorato qui. Nn è facile preparare la partita con questo cambio di allenatore, ma noi dovremo mostrare personalità e fare tutto bene, in attacco e in difesa, anche perché giochiamo contro i campioni d'Italia. Politano, Osimhen e Kvaratskhelia formano un gran bell'attacco, sono giocatori di primissimo livello".