Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / napoli / Altre Notizie
LIVE TMW - Coronavirus, le ultime sulla finale di Wembley. Oggi in Italia 1.400 nuovi contagiTUTTOmercatoWEB.com
sabato 10 luglio 2021 18:55Altre Notizie
di Redazione TMW
live

Coronavirus, le ultime sulla finale di Wembley. Oggi in Italia 1.400 nuovi contagi

18.55 - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 208.419 tamponi e individuati 1.400 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 41.015, 375 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 12 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.768 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 41.015
Deceduti: 127.768 (+12)
Dimessi/Guariti: 4.101.102 (+1.763)
Ricoverati: 1.308 (-28) di cui in Terapia Intensiva: 161 (-8)
Tamponi: 73.365.928 (+208.419)
Totale casi: 4.269.885 (+1.400, +0,03%)


16.04 - MLS, Hurtado rifiuta il vaccino: il club lo cede immediatamente - La campagna vaccinale contro il Covid-19 è da mesi al centro dell'attenzione e la situazione di Erik Hurtado, attaccante classe 1990 del Montreal, club della MLS, rischia di creare un esempio molto rilevante. Il giocatore si è infatti rifiutato di sottoporsi alla prima dose del vaccino, andando a rappresentare di fatto un “pericolo” per se stesso e per i propri compagni. Immediata la risposta del club, che l'ha ceduto per 200mila dollari al Columbus Crew, altra squadra della lega americana.

12.55 - Caso tamponi, per la Lazio tutto rimandato a settembre - Bisognerà attendere settembre prima di porre la parola fine sul caso Lazio-tamponi. Le udienze, a cui avrebbero fatto seguito le sentenze, di fronte al Collegio di garanzia presso il Coni fissate per il prossimo lunedì sono infatti state rinviate a dopo l’estate in seguito alla richiesta dell’avvocato Gentile di procedere a sezioni unite.

10.04 - I sindaci italiani scelgono la prudenza, niente maxischermi - Milano, scrive la Gazzetta dello Sport, sceglie la prudenza e decide di non allestire maxischermi in città. La notizia è stata data dallo stesso sindaco Beppe Sala, che ha spiegato: “Ne ho parlato anche con il comandante dei vigili e con la vicesindaco Anna Scavuzzo e per prudenza abbiamo deciso che non ci saranno maxischermi. Cercheremo anche di controllare che non ci siano assembramenti in caso di festa azzurra, ne ho già parlato con il prefetto”.

SABATO 10 LUGLIO

23.50 - Italia-Inghilterra, arriva la decisione: niente maxischermo all'Olimpico di Roma per la finale - Non ci sarà il maxischermo all'Olimpico di Roma per la finale degli Europei di domenica tra Italia e Inghilterra. E' quanto stabilito nell'ultima riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza che si è svolto in prefettura. La decisione sarebbe stata presa perché non essendo considerato un evento sportivo ma di pubblico spettacolo avrebbero potuto partecipare mille persone al massimo e con deroga 1.500.

23.16 - Argentina arrivata a Rio per la finale di Copa America: giocatori testati, tutti negativi - L'Argentina tira un sospiro di sollievo. All'arrivo a Rio de Janeiro, l'intera delegazione della Nazionale è stata sottoposta ai test richiesti dalla CONMEBOL e non è stato rilevato nessun caso di positività al coronavirus. Quindi tutti i giocatori potranno essere presenti nella finale di Copa América contro il Brasile, che si disputerà nella notte tra sabato e domenica (ore 2 italiane) .

20.20 - Nota Inter: "Positivi tre Primavera che sarebbero dovuti essere aggregati alla prima squadra" - Gli ultimi test effettuati hanno fatto emergere la positività al Covid di tre calciatori della Primavera dell'Inter che sarebbero dovuti essere aggregati al ritiro della prima squadra nerazzurra. Questo il comunicato del club: "FC Internazionale Milano comunica che tre ragazzi della Primavera, che sarebbero dovuti essere aggregati alla Prima Squadra, sono stati trovati positivi ai controlli preventivi effettuati dal Club prima del ritiro. I tre ragazzi sono già in isolamento fiduciario presso la proprie abitazioni".

18.17 - Ghirelli sugli stadi: "Il Governo ci dia indicazioni immediate. Non possiamo attendere settembre" - Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha parlato ai microfoni di Tfc Tv affrontando anche il tema della riapertura degli stadi: “Veniamo da un campionato e mezzo in cui gli stadi sono rimasti chiusi e le risorse fondamentali per la serie C vengono proprio dagli incassi e dal botteghino. Non si deve arrivare a settembre, il governo deve darci immediate indicazioni per gli stadi in ottica campagna abbonamenti, il problema sarebbe serissimo per i club se non dovesse essere avviata per il secondo anno di fila. - continua Ghirelli come riporta Messinasportiva - Ne ho parlato con la sottosegretaria Vezzali e so che il presidente Gravina ci sta lavorando. Stiamo pensando anche alla questione protocolli, in modo tale da alleggerire”.

17.55 - I numeri della pandemia in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 196.922 tamponi e individuati 1.390 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 41.396, 73 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 25 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.756 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 41.396
Deceduti: 127.756 (+25)
Dimessi/Guariti: 4.099.339 (+1.434)
Ricoverati: 1.336 (-41) di cui in Terapia Intensiva: 169 (-11)
Tamponi: 73.157.509 (+196.922)
Totale casi: 4.268.491 (+1.390, +0,03%)


16.35 - De Luca preoccupato: "Se continua con questo trend, chiudiamo ad agosto" - "Se continua questo trend dei positivi, noi non arriviamo neanche a ottobre. Dovremo fare nuove chiusure già a fine agosto". Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta diretta social del venerdì, avverte sui rischi della diffusione del virus. Oggi in Campania sono stati riscontrati 226 positivi.

12.25 - Tre positivi tra i giornalisti al seguito dell'Italia, c'è anche Rimedio - L'ANSA rivela che tra i tre contagiati al Covid-19 nella comitiva dei giornalisti italiani al seguito della Nazionale di calcio - si apprende - c'è anche Alberto Rimedio, telecronista Rai delle partite degli azzurri che dunque dovrà essere sostituito per la finale di domenica.

VENERDÌ 9 LUGLIO

23.00 - Figliuolo: "Intercettati over 50, puntare su 12-19enni" - "Ritengo che una volta messi in sicurezza gli over 50 si debba andare spediti anche suoi giovani dai 12 ai 19 anni in modo tale da riaprire le scuole senza limitazioni. Adesso dobbiamo intercettare bene gli over 60 e gli over 50, proprio alla luce delle varianti, ad esempio la variante Delta, la cosiddetta variante indiana, che è molto contagiosa". Lo ha detto il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo.

20.22 - Pregliasco avverte: "Speriamo di non passare dai clacson alle sirene" - Fabrizio Pregliasco, docente alla Statale di Milano, definisce le scene viste durante i festeggiamenti post Italia - Spagna “qualcosa di micidiale”, in riferimento alla diffusione del virus. "Nell’ottica della finale di domenica 11 luglio non sarebbe male riuscire a organizzare delle cose per quanto possibile controllate”, ha spiegato Pregliasco. Tra le possibilità di cui tenere conto, ad esempio, piazze con ingressi contingentati e utilizzo del Green Pass, sebbene si tratti di situazioni che sarà difficile attuare. E' chiaro che poi i cortei e i caroselli in macchina con i clacson non sono evitabili, ma speriamo di non passare dai clacson alle sirene delle ambulanze”.

18.55 - I numeri delle vaccinazioni in Italia - Sono 55.692.232 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate in Italia, l'88,3% del totale di quelle consegnate, pari finora a 63.046.538 (nel dettaglio, 43.065.615 Pfizer-BioNTech, 5.940.806 Moderna, 11.775.510 Vaxzevria-AstraZeneca e 2.264.607 Janssen). Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 22.190.177, il 41,09% della popolazione over 12. E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 17.08 di oggi.

17.19 - Il bollettino di oggi in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 174.852 tamponi e individuati 1.394 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 41.469, 371 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 13 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.731 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 41.469 (-371)
Deceduti: 127.731 (+13)
Dimessi/Guariti: 4.097.905 (+1.749)
Ricoverati: 1.377 (-37)
di cui in Terapia Intensiva: 180 (0)
Tamponi: 72.960.587 (+174.852)
Totale casi: 4.267.105 (+1.394, +0,03%)

16.29 - Adesso è ufficiale, le Olimpiadi di Tokyio 2020 saranno senza pubblico: "Chiediamo scusa a tutti" - A causa del Covid, non saranno ammessi spettatori ai Giochi olimpici di Tokyo al via il 23 luglio. Lo ha annunciato il ministro giapponese con delega ai Giochi Olimpici, Tamayo Marukawa. La decisione, ufficiale, è stata presa dal consiglio direttivo che si è riunito oggi, composto tra gli altri dal presidente del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach e dalla presidente del comitato organizzatore Seiko Hashimoto. Proprio oggi è arrivato a Tokyo il presidente del Cio, Thomas Bach, e il primo ministro giapponese Yoshihde Suga ha annunciato che lo stato di emergenza sarà prorogato fino al 22 agosto per "prevenire future ondate della pandemia". In merito, il presidente giapponese Hoshimoto ha commentato: "E' un peccato che i Giochi si svolgano con queste limitazioni, chiedo scusa a chi aveva acquistato i biglietti".

15.10 - FIGC, varato il nuovo protocollo: tamponi e test rapidi non più obbligatori per vaccinati e guariti - La FIGC ha pubblicato il Protocollo con le indicazioni generali finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 per la pianificazione, organizzazione e gestione della Stagione Sportiva 2021/2022 (allenamenti, attività pre-gara e gare in presenza di spettatori). Le indicazioni rappresentano il documento di riferimento principale per la fase di ripresa delle attività del calcio professionistico maschile, della Serie A Femminile, delle competizioni Primavera 1 e 2 e dell’attività degli arbitri. Le misure preventive e le indicazioni di carattere organizzativo del documento - scrive la Federcalcio nel proprio comunicato ufficiale, mentre il nuovo protocollo è consultabile qui in versione integrale - potranno essere applicate con flessibilità a seconda della categoria di riferimento, fermi restando invece i requisiti medici e le disposizioni igieniche che si intendono vincolanti nei contenuti rappresentati. Clicca qui per leggere la news completa.

10.29 - Maxi-schermo all'Olimpico con 16mila persone. La proposta della Raggi per Italia-Inghilterra - Un maxi-schermo all'interno di uno stadio Olimpico aperto a 16mila persone per assistere alla finalissima di Euro2020, che l'Italia giocherà a Wembley domenica 11 luglio contro l’Inghilterra. E' la proposta avanzata da Virginia Raggi - sindaco di Roma - durante la presentazione dell'Acea Run Rome The Marathon dalla sala del Tempio di Adriano: "Sono in contatto con il prefetto, perché stiamo valutando se aprire lo stadio Olimpico, sempre nei limiti del 20% di pubblico, per vedere la finale di Euro 2020. Se ci saranno le condizioni, per i romani ci sarà la possibilità di assistere alla partita dell'Italia nello stadio".

09.50 - La FIGC al lavoro per organizzare la trasferta di 1000 tifosi Azzurri a Wembley: tutte le info - La FIGC è al lavoro per organizzare la trasferta di 1000 tifosi della Nazionale italiana per la finale di Euro 2020 a Wembley in programma per domenica. Questo il comunicato emesso sul sito ufficiale: "In occasione della finale di EURO 2020, prevista al Wembley Stadium di Londra domenica 11 giugno alle ore 21, la UEFA ha concordato con le autorità britanniche la possibilità per un numero massimo di 1000 tifosi provenienti dall’Italia di recarsi a Londra per assistere alla sfida conclusiva del torneo. L’iniziativa prevede comunque il rispetto di una serie di condizioni attraverso le quali poter derogare le attuali disposizioni relative alla necessaria quarantena imposte dal Governo britannico per i viaggiatori provenienti dall’Italia. (Clicca qui per la news completa)

GIOVEDÌ 8 LUGLIO

17.30 - I dati della pandemia in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 192.424 tamponi e individuati 1010 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 41.840, 739 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 14 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.718 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 41.840 (-739)
Deceduti: 127.718 (+14)
Dimessi/Guariti: 4.096.156 (+1.735)
Ricoverati: 1.414 (-44) di cui in Terapia Intensiva: 180 (-7)
Tamponi: 72.785.735 (+192.424)
Totale casi: 4.265.714 (+1010, +0,02%)

17.15 - Gravina scrive al Sottosegretario Vezzali: "Consentiamo il pieno ritorno dei tifosi negli stadi" - Attraverso un comunicato, si rende nota la posizione del calcio circa la riapertura degli stadi in Italia nel prossimo campionato: "Il presidente della Figc Gabriele Gravina ha informato il Consiglio di aver scritto al Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, vista la sensibile riduzione dei contagi nel nostro Paese, circa la possibilità di consentire un pieno ritorno dei tifosi negli stadi con l'inizio dei nuovi campionati".

15.58 - Finale Euro 2020, si va verso il potenziamento dei controlli per le piazze e le fan zone - Rimodulazione dei servizi e potenziamento dei controlli, per evitare che si creino situazioni a rischio e assembramenti incontrollati. In occasione della finale degli Europei in programma domenica a Londra tra l'Italia e la vincente di Inghilterra-Danimarca, riporta Sky, verrà rivisto il dispositivo di sicurezza nelle fan zone - le aree con i maxischermi alle quali si può accedere con determinati requisiti - nelle piazze e nelle zone della movida nelle principali città. Al momento le misure non sono state ancora definite e saranno i Comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza a stabilirle nel dettaglio.

14.20 - Inter, Marotta sulla riapertura degli stadi: "Giusto creare una via preferenziale per i vaccinati" - Parlando a margine della conferenza stampa di presentazione di Simone Inzaghi, l'ad Beppe Marotta ha parlato così della riapertura degli stadi: "Il dialogo è la cosa migliore per ottenere dei successi, ci stiamo adoperando con i rappresentanti del governo per arrivare a un'apertura che penso sia dovuta visti i dati del contagio e dei vaccini. Giusto creare una via preferenziale per i vaccinati, anzi potrebbe essere uno spot per chi non si è ancora vaccinato. Si dovrebbe andare verso una riapertura, non so se parziale o totale. Penso che i nostri governanti vogliano partire per gradi. Sicuramente è desolante immaginare di ripartire senza pubblico, noi come Inter abbiamo visto 100 milioni di euro in meno di introiti che pesano molto nell'economia del bilancio".

11.49 - Gran Bretagna, la variante Delta spaventa: picco di 28mila nuovi casi - In Gran Bretagna nuovo picco con oltre 28.700 casi, 37 i morti - Nuovo picco con oltre 28.700 contagi Covid alimentati in Gran Bretagna dalla variante Delta: nelle ultime 24 ore, secondo i dati del governo, ne sono stati registrati 28.773, come non accadeva dalla seconda metà di gennaio, su quasi 1,2 milioni di tamponi. In aumento pure il totale dei ricoveri negli ospedali (tornato oltre quota 2.200) e i morti giornalieri, arrivati oggi a 37. I vaccini somministrati si avvicinano intanto a 80 milioni di dosi, con oltre il 64,3% degli over 18 interamente immunizzati e l'86,2% coperti da una dose.

10.21 - Tokyo 2020, causa Covid niente torcia olimpica per le strade pubbliche - Continuano le restrizioni sanitarie intorno agli eventi olimpici a Tokyo, dove le autorità locali hanno annunciato la "cancellazione" della staffetta della torcia olimpica "sulla strada pubblica" della capitale del Giappone. Al posto delle staffette su strada pubblica saranno organizzate piccole cerimonie di accensione della torcia olimpica in vari luoghi della capitale "senza spettatori", hanno aggiunto in un comunicato le autorità di Tokyo. Intanto a poco più di due settimane dall'inizio delle Olimpiadi di Tokyo il governo giapponese si appresta ad estendere il 'quasi stato di emergenza' nella capitale nipponica e nelle tre prefetture adiacenti, a causa della progressiva ascesa dei contagi da coronavirus.

MERCOLEDÌ 6 LUGLIO

22.20 - Bundesliga, stadi aperti fino a un massimo di 25 mila spettatori. Ma non in Baviera - La Bundesliga il prossimo 27 agosto ripartirà con i tifosi sugli spalti anche se gli stadi non saranno aperti al massimo della capienza. Nell’accordo trovato fra i vari Lander e le autorità calcistiche del paese gli impianti potranno ospitare un massimo di 25 mila spettatori con l’eccezione della Baviera che ha optato per una capienza massima di 20mila spettatori per le sfide sul suo territorio. Una norma che sarà in vigore fino all’11 settembre quando sarà fatto un primo bilancio e si prenderanno nuove decisioni sulla capienza in base all’andamento della curva dei contagi. L'ingresso agli impianti sarà consentito solo alle persone vaccinate, che sono risultate negative a un tampone effettuato prima della partita o che dimostrano di aver già contratto il virus e di essere guariti. I tifosi, infine, dovranno tenere le mascherine a coprire naso e bocca fino a che non avranno trovato il proprio posto e poi per ogni ulteriore spostamento.

17.51 - Il bollettino di oggi in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 192.424 tamponi e individuati 907 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 42.579, 952 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 24 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.680 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 42.579 (-952)
Deceduti: 127.704 (+24)
Dimessi/Guariti: 4.094.421 (+1.835)
Ricoverati: 1.458 (-70)
di cui in Terapia Intensiva: 187 (-4)
Tamponi: 72.607.758 (+192.424)
Totale casi: 4.264.704 (+907, +0,02%)

15.40 - Watford, salta l'amichevole estiva contro l'Udinese - Il Watford, attraverso il proprio sito ufficiale, ha comunicato di aver cancellato le amichevoli con Udinese e Nantes per le restrizioni legate al Covid-19. Rimane fissata invece la sfida al West Bromwich Albion di sabato 24 luglio, che non comporterà spostamenti fuori dal paese.

14.04 - Inizia la stagione del Torino, oggi e domani test Covid per tutti - "Nice to meet you, boss". Questo il benvenuto del Torino a Ivan Juric nel primo giorno del tecnico al Filadelfia. Nella giornata di oggi i test per il Covid, con il gruppo squadra che si sottoporrà ai tamponi, mentre da domani i giocatori inizieranno ad allenarsi sul campo.

11.55 - In sessantamila attesi a Wembley - Sono circa sessantamila i tifosi attesi questa sera a Wembley, il 75 per cento della capienza, per la semifinale tra Italia e Spagna. Tante le polemiche per il fatto che in maggioranza potrebbero essere inglesi, noi dovremmo comunque essere più di loro: previsti circa 6.500 italiani contro 4.000 spagnoli. Gli altri, quasi 50 mila biglietti, sono stati venduti a residenti nel Regno Unito e in Irlanda: potrebbero perciò appartenere a una delle due nazioni o essere spettatori “neutrali” della prima semifinale di Euro 2020.

9.17 - Formula 1, cancellato il Gp di Australia - La Formula 1 ufficializza la cancellazione del Gp di Australia dal calendario 2021, a causa della pandemia. "Abbiamo diverse opzioni per riempire la casella vacante, che verranno analizzate nelle prossime settimane, ma siamo tristi di dover rinunciare ai tifosi australiani quest'anno", si legge sul profilo Twitter della F1.

MARTEDÌ 6 LUGLIO

22.42 - Il Covid-19 complica ancora i piani del calcio asiatico - Nella giornata di oggi infatti la AFC (la Federcalcio asiatica) ha annunciato l’annullamento di due competizioni giovanili femminili: la Coppa d’Asia Under 17 che doveva tenersi in Indonesia e quella Under 20 che doveva tenersi in Uzbekistan. Entrambe le competizioni si sarebbero dovute giocare il prossimo anno. Una decisione dettata dalla volontà di salvaguardare la salute e la sicurezza delle calciatrici. Le due competizioni sono state così rinviate al 2024 nelle stesse sedi.

21.34 - Danimarca, Hjulmand chiede a Johnson di svegliarsi - Il ct Kasper Hjulmand invita il Premier Boris Johnson a “svegliarsi” e a dare il via libera alle migliaia di danesi che vorrebbero sostenere la propria squadra allo stadio: “Speriamo che Boris Johnson si svegli e faccia entrare le migliaia di tifosi danesi che vorrebbero venire a Wembley, aspettiamo e vediamo. Il loro sostegno è stato fondamentale per arrivare fino a qua, sorprendendo tutti”.

19.16 - Il Milan invita i tifosi a non andare a Milanello - Giovedì 8 luglio, nel tardo pomeriggio, inizierà la stagione 2021/2022 per il Milan. Con un breve messaggio, il club rossonero ha chiesto ufficialmente ai propri tifosi di non presentarsi a Milanello in occasione del raduno, per evitare assembramenti e rispettare il protocollo Covid-19.

17.00 - I numeri della pandemia di oggi - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 74.649 tamponi e individuati 480 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 43.531, 1.133 in meno rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 31 persone affette da Coronavirus per un totale di 127.680 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 43.531 (-1.133)
Deceduti: 127.680 (+31)
Dimessi/Guariti: 4.092.586 (+1.582)
Ricoverati: 1.528 (-33) di cui in Terapia Intensiva: 191 (-6)
Tamponi: 72.415.334 (+74.649)
Totale casi: 4.263.797 (+480, +0,01%)


16.02 - UK, Johnson annuncia stop a mascherine al chiuso e distanziamento - Succederà a partire dal 19 luglio prossimo: lo dovrebbe confermare proprio oggi il premier Boris Johnson, con un discorso ufficiale. Le restrizioni, legate all'uso delle protezioni personali, dovrebbero restare in vigore solo negli ospedali e nei presidi sanitari.

15.13 - De Laurentiis: "25% di spettatori allo stadio? Una fregnaccia" - Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, intervenuto a margine della presentazione di una mostra fotografica su Maradona nel corso di un forum sul riscatto sociale attraverso lo sport al Centro Commerciale Jambo, parla così della riapertura degli stadi ai tifosi: "Sto andando a Milano per una riunione molto importante perché il 25% negli stadi è una fregnaccia. Io dico di aprire al 100% a chi ha il passaporto vaccinale, uno stimolo anche per gli ignorantoni che non si vaccinano".

13.56 - Espanyol, tre positivi - Nuovi casi di Covid nel calcio spagnolo. Come informa il sito ufficiale dell'Espanyol, appena tornato ne LaLiga, i test PCR eseguiti ieri a squadra e staff hanno riscontrato tre positività. Le tre persone sono state immediatamente isolate nelle loro abitazioni e al momento non mostrano sintomi. C'è un altro membro dello staff a cui è stato ripetuto il test perché i risultati non erano conclusivi.

Questo il comunicato dei Pericos al riguardo:


12.49 - Vaccini, Figliuolo: "Dosi sufficienti per andare spediti" - "Le dosi sono sufficienti per procedere spediti nella campagna vaccinale". Così il commissario Francesco Paolo Figliuolo in un'intervista al Corriere della Sera risponde alle Regioni che lamentano ritardi nella campagna vaccinale per questioni di approvvigionamento. "Se confrontiamo luglio con giugno c'è una flessione del 5% dei vaccini Pzifer e Moderna, non parlerei di ritardi. Tra luglio e settembre avremo un approvvigionamento di circa 45,5 milioni di dosi di questi vaccini, che sono i più usati - aggiunge - A luglio è prevista la disponibilità di circa 14,5 milioni di dosi, rispettivamente 12,1 milioni di Pfizer e 2,4 di Moderna, che assicureranno anche le vaccinazioni eterologhe, per gli under 60 che hanno fatto come prima dose il vaccino AstraZeneca".

10.10 - Europei, Locatelli (Css): "Meglio finale in Paesi più sicuri" - Per il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, sarebbe stato preferibile spostare semifinale e finale degli europei in un altro stadio che non fosse Wembley. "Se dovessi esprimere un parere personale, io mi sarei orientato su Paesi con una circolazione virale più limitata", ha spiegato parlando a Radio Anch'io lo sport, su RadioRai, "anche perché, la capienza dello stadio prevista per le semifinali e per la finale e' decisamente elevata". "L'Inghilterra, in questo momento, e' il Paese che ha la maggiore circolazione virale e con la percentuale più elevata di casi dovuti alla cosiddetta variante Delta", ha ricordato Locatelli. "Il rischio c'e', non dobbiamo dimenticare che questa variante si connota per una contagiosità marcatamente superiore rispetto al ceppo precedente, la cosiddetta variante inglese: siamo nell'ordine del 60% di contagiosità maggiore".

LUNEDÌ 5 LUGLIO
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000