Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio: lavori al Tognon. Il tentativo di Bolzonello
giovedì 26 maggio 2022, 08:20In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

Pordenone Calcio: lavori al Tognon. Il tentativo di Bolzonello

Il trasferimento dei ramarri al Tognon già per l’inizio del campionato di serie C è a forte rischio. Il finanziamento per i lavori da all’impianto di Fontanafredda per ottenere l’omologazione dello stesso per e gare di terza serie non è ancora stato inserito nel disegno di legge multisettoriale in discussione in Regione. Evidente il rammarico di Sergio Bolzonello, “pater patriae” del nuovo Pordenone nato nel 2004 (quando era lui il sindaco di Pordenone) dalla fusione fra il sodalizio neroverde e il Don Bosco di Giampaolo Zuzzi per ripartire dopo la traumatica esclusione dalla C2 per inadempienze economiche dell’anno precedente e l’interregno di Lino Mungari conclusosi con la retrocessione nel campionato regionale di Promozione.

“Nell’ambito di un corretto rapporto istituzionale fra fra maggioranza e minoranza – ha raccontato Bolzonello – ho aspettato sino all’ultimo che la maggioranza deponesse l’emendamento per i lavori al Tognon. Quando ho visto che non era proprio loro intenzione farlo l’ho fatto io”.

L’emendamento dovrebbe quindi essere discusso nella seduta di oggi.

“Se non ci sarà al riguardo un accordo fra il presidente della Regione Massimiliano Fedriga e il sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani – ha affermato Bolzonello - difficilmente l’emendamento che ho proposto verrà approvato. In tal caso il tema potrebbe essere riproposto solo nella discussione sulla legge di assestamento del bilancio regionale prevista per fine luglio. In tal caso, sempre ammesso che lo stanziamento venga approvato, i soldi per il Tognon arriverebbero a settembre e i lavori potrebbero cominciare solo ad ottobre. In tal caso il Pordenone – ha concluso sconsolato il Bolzo – potrebbe giocare le partite casalinghe a Fontanafredda non prima di gennaio, sempre se tutto va bene”.

Probabilmente pesano nell’occasione i rapporti non proprio idilliaci fra una parte dei rappresentanti politici in Regione e Mauro Lovisa dopo il rifiuto di trasferirsi al Tognon la scorsa estate. A farne le spese però sono i tifosi neroverdi che ancora per almeno il girone di andata del campionato 2022-23 sarebbero costretti a viaggiare anche per assistere alle gare che il calendario assegnerà in casa ai ramarri.