HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Juve campione, Birindelli: "Allegri fantastico, sorpresa Berna"

21.04.2019 10:24 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 5455 volte

L'ex bianconero Alessandro Birindelli, in esclusiva per TMW, analizza la vittoria dell'ottavo scudetto consecutivo da parte della Juventus: "Un record bellissimo. Gli ultimi 8 anni della Juve sono stati un crescendo continuo: ha iniziato Conte, che ha riportato la juventinità all'interno del gruppo. Ci ha messo tanto del suo la presidenza affidata ad Andrea Agnelli. E Allegri è stato fantastico nel ridare stimoli e obiettivi a dei giocatori che avevano già vinto tutto o quasi".

Quanti i meriti del tecnico in questo ultimo successo?
"Sono tanti. Più che altro perché è spesso stato bersagliato dalle critiche per un gioco che non piaceva, ma i risultati sono tutti dalla sua parte. Alla Juve conta vincere e lui ci riesce con bravura ed entusiasmo".

Come valuta l'impatto di CR7 sul campionato italiano?
"Positivissimo. Ha riportato interesse verso la Serie A e sono convinto che nel giro di poco tempo il nostro campionato tornerà ad essere quello più seguito. Certo c'è ancora tanto da fare, soprattutto a livello giovanile. Ma l'interesse è cresciuto e ora bisogna cercare di sfruttarlo al meglio".

Dei singoli, chi l'ha sorpresa in positivo?
"Non ho dubbi. Federico Bernardeschi. Nella Primavera viola e al Crotone mostrava qualità ma mi sembrava un po' fragilino. Negli ultimi due anni è maturato tantissimo soprattutto di testa e questo fa la differenza. In campo si sacrifica, ha capito l'importanza del lavoro e sta dando continuità alle sue prestazioni. Mi ha impressionato per questi aspetti, oltre che per forza e fantasia. Per me può diventare un leader di livello mondiale".

Chi invece l'ha delusa?
"Non parlo di delusione, ma faccio un nome sperando che sia di stimolo: Alex Sandro. Due anni fa era davvero devastante sulla sinistra, attaccava con continuità, forza e qualità. Quest'anno mi è sembrato un po' troppo timido".

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

FOCUS TMW - Serie A, la Top e Flop 20: Immobile-Sirigu, l'Italia che va Ciro Immobile e Salvatore Sirigu sono i migliori giocatori della Serie A dopo 8 giornate. L'attaccante della Lazio è stato decisivo nella clamorosa rimonta di sabato contro l'Atalanta, realizzando due rigori e conquistando il terzo 7.5 consecutivo. Prestazioni che sono tornate al...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510