HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Serie A

ESCLUSIVA TMW - Kansas City, Burleson: “Busio un talento, è uno da Inter”

14.11.2019 07:50 di Simone Bernabei  Twitter:    articolo letto 6077 volte
Fonte: dall'inviato ad Amsterdam
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il WyScout Forum di Amsterdam è spesso occasione per incontrare e confrontarsi con persone di calcio di altre realtà, altre dimensioni. All’interno della Johan Cruyff Arena TMW ha parlato anche con Edward Burleson, direttore dello scouting in Europa dello Sporting Kansas City, franchigia della MLS.

Iniziamo dalla vostra filosofia e dal motivo della presenza ad Amsterdam… “La nostra è un’idea di calcio assolutamente europea. Questo grazie al nostro tecnico Peter Vermes che ha giocato per tanto tempo in Ungheria, gli piace giocare questo tipo di calcio e lo si vede nelle sue squadre. 4-3-3, tanto possesso palla, spingere tanto per segnare con buone combinazioni e tentativi di recuperare subito il pallone quando lo perdiamo tramite il pressing. Questa è la nostra filosofia di calcio. E questa è la ragione per la quale stiamo attenti al mercato europeo e cerchiamo di prendere i giocatori giusti. Abbiamo preso calciatori sudamericani in passato, ora vogliamo espanderci anche in Europa”.

A che punto è lo sviluppo della MLS? “Un buon livello, molto competitivo, molto duro. I nostri giocatori sono forti e atletici. Devi essere al top fisicamente per giocare nel nostro campionato. E ora, con l’arrivo di sudamericani ed europei, anche l’aspetto tecnico-tattico sta migliorando. Ora abbiamo un gioco fisico, ma anche smart. E il campionato migliora ogni anno”.

Ma lo Sporting Kansas City ce l’ha un sogno alla Ibrahimovic? “Ovviamente capisco i motivi commerciali, ma noi non ci pensiamo. Vogliamo far bene come squadre e come club perché questa è l’idea del nostro allenatore. Vogliamo far bene anche senza i big”.

Fra i nomi del roster ci ha colpito quello di Gianluca Busio, talentino di chiare origini italiane accostato anche all’Inter… “Un grande talento. E’ un giocatore che può giocare tranquillamente in Europa. Ha grande tecnica, è un giocatore intelligente, un box to box e lavora duramente. Per me se vuol avere successo ad alti liveli, deve cambiare presto. Se vuol fare una grande carriera deve passare presto in Europa. Poi deciderà il tecnico il suo futuro e onestamente non credo lo lascerà andare perché è un grande talento, un prodotto del nostro settore giovanile e un giocatore di cui siamo orgogliosi. Inter? Si, so anche del Manchester United. Sono cose che sono uscite. Abbiamo pure avuto un’offerta, anche se non dall’Inter. Ma non lo abbiamo lasciato andare. Non so se e quando succederà, magari fra un anno o fra due. Ma quel che è certo è che la pressione su Busio è sempre maggiore, visti i tanti club che si stanno facendo avanti”.

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Champions, le magnifiche 16: solo cinque nazioni rappresentate Di seguito le sedici qualificate agli ottavi di finale di Champions League divise nelle due fasce di sorteggio. Sono rappresentate solamente cinque nazioni, quelle dei cinque campionati principali d'Europa: En plein di Inghilterra e Spagna, che portano avanti tutte le loro rappresentanti....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510