Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / spezia / Serie A
Stage Italia  - Da Piccoli a Gnonto: ecco le speranza del fronte offensivo di Roberto ManciniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 25 maggio 2022, 15:00Serie A
di Luca Bargellini

Stage Italia - Da Piccoli a Gnonto: ecco le speranza del fronte offensivo di Roberto Mancini

Cinquantadue giovani da studiare e ai quali far assaporare l'aria azzurra di Coverciano. Sono questi gli obiettivi dello stage voluto dalla FIGC e da Roberto Mancini, per far abituare i volti nuovi del calcio italiano al salto dalle nazionali giovanili alla Nazionale dei grandi. Tre giorni di lavoro, da martedì 24 a giovedì 26, per conoscersi e conoscere i migliori talenti fra i calciatori che oggi non sono pronti, ma domani lo saranno. Scopriamo i protagonisti dello stage di Coverciano per quanto riguarda gli attaccanti.

Giuseppe Caso - In prestito al Cosenza dal Genoa - Classe 1998
Dopo aver lasciato il settore giovanile della Fiorentina ed essersi confrontato con la Serie C con le casacche di Cuneo e Arezzo, nel 2020 è arrivato un nuovo accordo col Genoa. Per la stagione appena conclusa il Grifo lo ha ceduto in prestito al Cosenza dov'è stato assoluto protagonista fra i Lupi con 39 presenze in cadetteria sulle 40 totali, compresa la doppia sfida playout contro il Vicenza (5 gol e 5 assist). Giocatgore veloce e tecnico può giocare sia da seconda punta che da esterno del tridente.

Sebastiano Esposito - In prestito al Basilea dall'Inter - Classe 2002
Enfant Prodige nerazzurro lo scorso anno fra SPAL e Venezia in Serie B ha avuto non pochi problemi d'ambientamento. Nell'estate 2021 si è cercato maggiore spazio in Svizzera, al Basilea, dove, al netto di qualche problema fisico di troppo, ha comunque fatto bene, con 7 gol e 9 assisti fra campionato e Conference League. Il punto interrogativo più grande è legato al ruolo: è una prima punta? Una seconda? Oppure un trequartista, ruolo nel quale ha giocato spesso in Svizzera?

Eddie Anthony Salcedo - In prestito allo Spezia dal Genoa - Classe 2001
Prima punta utilizzata a più ripresa anche come esterno nel fronte offensivo, l'italo-colombiano agli Aquilotti ha trovato meno spazio rispetto alla precedente esperienza all'Hellas Verona. Le difficoltà della formazione di Thiago Motta sicuramente non hanno aiutato l'ex Inter. Il talento anche nel suo caso c'è, ma deve essere ancora affinato un po'.

Kelvin Yeboah - Genoa - Classe 2000
Nel mercato di gennaio è stata la scommessa per il fronte offensivo del Genoa di Blessin. Il ragazzo nato ad Accra in Ghana, dopo un lungo girovagare in Italia e in Europa militando nei settori giovanili di Novara, Monza, West Ham e Gozzano nel febbraio 2021 è approdato allo Sturm Graz in Austria con il quale è andato a segno 19 volte in 44 presenze, con tanto di 8 assist. Al Genoa, però, la sensazione è che non si sia visto ancora il suo vero potenziale.

Lorenzo Colombo - In prestito alla SPAL dal Milan - Classe 2002
Dopo l'esperienza alla Cremonese per il centravanti di proprietà dei rossoneri quella a Ferrara è stata la seconda avventura in cadetteria. Ma se la prima metà di stagione è stata assolutamente brillante per il ragazzo di Vimercate (6 gol e 1 assist) nelle prime 15 giornate di campionato, lo stesso non si può dire per gli ultimi mesi dove ha trovato meno spazio e perso la via del gol. Sul piano tecnico è un vero e proprio centravanti "old school".

Wilfried Gnonto - Zurigo - Classe 2003
Nato a Verbania da genitori ivoriano l'attaccante dello Zurigo ha mosso i primi passi nel mondo del calcio indossando i colori del settore giovanile dell'Inter. Nel 2020 la decisione di trasferirsi al club elvetico con il quale, in due anni, ha segnato 11 gol e 9 assist.

Tommaso Mancini - Vicenza - Classe 2004
Attaccante centrale che all'occorrenza può giocare anche sull'esterno destro. Il biancorosso è uno dei più giovani dell'intera comitiva azzurra. Anche in termini di esperienza fra i Pro, viste le sole 9 presenze per un totale di neanche 300'.

Marco Nasti - Milan - Classe 2003
Punta centrale della Primavera rossonera approda a Coverciano senza neanche una presenza fra i professionisti. I 18 gol fra campionato, Youth League e Coppa, assieme a 8 assist, sono però un biglietto da visita di tutto rispetto.

Pietro Pellegri - In prestito al Torino dal Monaco - Classe 2001
Nel 2017, appena 16enne andò in gol con la maglia del Genoa in Serie A. Oggi, cinque anni e due infortuni gravi dopo, l'attaccante genovese è ancora un talento di grande prospettiva a cui manca il salto di qualità. Con Monaco e Milan lo spazio in campo è stato molto relativo. Meglio col Torino anche se di gol ne è arrivato appena uno.

Roberto Piccoli - In prestito al Genoa dall'Atalanta - Classe 2001
Ad inizio stagione Gian Piero Gasperini ha deciso confermarlo nella rosa della Dea visti i problemi di salute di Zapata e Muriel impiegandolo in 12 spezzoni e mettendo in rete anche un pallone. A gennaio, poi, è arrivato il prestito al Genoa, ma anche i problemi fisici. Con il Grifo le presenze infatti sono state appena 5. Le qualità però non sono in discussione.