Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / avellino / Focus
Tito: "Ci sono squadre più attrezzate ma con voglia si raggiunge qualsiasi obiettivo. Ora chiudiamo bene il 2023"
lunedì 11 dicembre 2023, 23:08Focus
di Domenico Fabbricini
per Tuttoavellino.it
fonte da Avellino - Marco Costanza

Tito: "Ci sono squadre più attrezzate ma con voglia si raggiunge qualsiasi obiettivo. Ora chiudiamo bene il 2023"

Tra i tanti presenti alla cena di Natale dell’US Avellino non poteva mancare il capitano Fabio Tito, rientrato pienamente dall’infortunio, che si è concesso ai microfoni dei giornalisti presenti: “Innanzitutto è un piacere essere qui, con gli sponsor e tutti i lavoratori dell’Us Avellino. Il mister ha usato le parole giuste, sappiamo che ci sono squadre più attrezzate di noi sulla carta ma anche ieri abbiamo dimostrato che con voglia e carattere possiamo dire la nostra. I conti si faranno alla fine ma il mister ha usato le parole più giuste. Non bisogna avere presunzione, mancano 2 partite toste alla fine del girone di andata, domenica arriva il Taranto, sappiamo le squadre di Capuano come giocano, dobbiamo potare a casa quantomeno due risultati utili nelle prossime due partite. Mi conoscete da 4 anni, nelle ultime 3 partite sono stato male a restare fuori, si è vista una squadra in difficoltà e da capitano soffrivo. Venivo da 2 mesi di assenza, ieri hanno preventivato di non farmi fare 90 minuti ed è andata bene e col risultato finale ancora di più. Ora lavorerò bene questa settimana per raggiungere il top già da domenica. E’ stata una bella emozione giocare a Benevento con tanto pubblico dalla nostra, emozioni che mi porterò per sempre dentro.

Ora per mantenere la continuità bisogna ricominciare a vincere in casa, consapevoli del fatto che affrontiamo una squadra scorbutica, ma con attenzione e determinazione dobbiamo cercare di portarla a casa perché sarà l’ultima in casa del 2023. Ci tenevamo a dedicare una vittoria pesante al direttore Perinetti che ha vissuto momenti non belli.

Ora c’è la coppa, ci crediamo se siamo giunti fin qui, abbiamo una rosa importante, anche chi è fuori lista può giocare titolare ovunque e vogliamo passare il turno, abbiamo calciatori di qualità e a gennaio ci sarà la semifinale. La Lucchese ha singoli importanti e sarà uno stimolo anche per noi.

Ieri il Benevento ha tenuto il pallino del gioco, bisogna riconoscerlo, è la squadra più forte del campionato inutile nasconderci, ma la Juve Stabia sta dimostrando di meritare di essere lassù, anche il Crotone si sta confermando, poi a gennaio non so cosa accadrà. Dobbiamo continuare a lavorare per colmare questo distacco che si è creato e chiudere bene questo 2023”.