Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / brescia / Serie B
Il Rigamonti vale 16 milioni di euro, l'annuncio della sindaca Castelletti: "Ora 2 possibilità"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
venerdì 1 marzo 2024, 22:19Serie B
di Tommaso Maschio

Il Rigamonti vale 16 milioni di euro, l'annuncio della sindaca Castelletti: "Ora 2 possibilità"

“A fine 2023 ricevetti da Cellino una richiesta di approfondimento per un’eventuale acquisto del Rigamonti. L’abbiamo ritenuta interessante quindi abbiamo deciso di andare oltre. Un nuovo e moderno stadio serve alla nostra città e abbiamo quindi proceduto con valutazioni tecniche e siamo giunti alla conclusione. La perizia indica, con un’oscillazione del 10%, in 16.8 milioni di euro, tra manufatti e altro, il prezzo dello stadio Rigamonti e di quanto potrebbe essere edificabile vicino ad esso”. La sindaca di Brescia Laura Castelletti in una conferenza stampa tenutasi oggi parla così del valore dello stadio cittadino che interessa non solo al patron delle Rondinelle Massimo Cellino, ma anche a quello della Feralpisalò Giuseppe Pasini.

Non nascondo che la cifra mi abbia sorpreso, è andata ben oltre le aspettative. Lo stadio è ultimamente utilizzato dal Brescia calcio con una concessione fino al 2028. Davanti a noi abbiamo due possibilità: da un lato c’è la possibilità di valutare e aprire una procedura di vendita con un apposito bando, che è la strada seguita anche da Bergamo dove lo stadio è ora di proprietà dell’Atalanta. - continua Castelletti come riporta Bresciaingol.it - La seconda opportunità è utilizzare la legge stadi ovvero se arriva la proposta da parte di un soggetto interessato legato a una società sportiva può essere fatto come è successo ad esempio a Udine dove l’Udinese ha un usufrutto per 99 anni dietro un corrispettivo di 4 milioni e mezzo. L’eventuale decisione di venderlo l’impianto sarà preceduta ovviamente da un confronto politico e amministrativo ed è bene sapere che ci vorrà del tempo e la decisione passerà tramite il Consiglio Comunale”.


Spazio poi alla possibile contesa fra Brescia e Feralpisalò: “Sarebbe bellissimo che le persone dialogassero, ma non posso obbligarli io. C’è anche il Brescia femminile, se per questo. Io comunque con Pasini non ho mai parlato dello stadio Rigamonti, anche se ci conosciamo da tanto tempo e siamo in contatto su molti temi. - conclude la sindaca – Cellino inviso alla piazza? Non sono io che decido chi può essere proprietario del Brescia. Il tema dello stadio non è relativo a Cellino o al proprietario, ma il nodo è che i giocatori e i tifosi siano nelle condizioni migliori per lavorare e tifare in quello stadio. Le persone a volte piacciono poi non piacciono poi tornare a piacere”.