Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / cagliari / News
Sanna: "Cagliari, aver rifiutato le dimissioni significa non aver scaricato le colpe su altri"
giovedì 29 febbraio 2024, 14:15News
di Paola Pascalis
per Tuttocagliari.net

Sanna: "Cagliari, aver rifiutato le dimissioni significa non aver scaricato le colpe su altri"

Vittorio Sanna ha parlato del Cagliari a Radio Super Sound. Queste le sue parole sintetizzate da TuttoCagliari: "Ci sono molti di cambiare. Il vantaggio che il Cagliari avrà nella corsa salvezza rispetto alle concorrenti è di non aver cambiato la guida tecnica della squadra. Se hai la persona giusta, capace di mettersi in discussione e riflettere sulle cose che sta sbagliando, senza addebitare le colpe agli altri, probabilmente si riesce a venire fuori da questa situazione. Il gesto che premierà un po' tutti nel Cagliari è stato l'aver rifiutato le dimissioni, non accettare che la colpa fosse di qualcuno. Quando la colpa è di qualcun altro tutti si sentono quasi alleggeriti nelle loro responsabilità, perdendo la possibilità di crescere e quindi di salvarsi.

Nelle ultime 5, ci sono 3 squadre che stanno cambiando. La Salernitana è quella che ha cambiato di più e, non a caso, è in fondo alla classifica. Il Sassuolo sta cambiando adesso e la situazione è precipitata nelle ultime settimane anche per l'infortunio di Berardi e il Verona ha cambiato tantissimo anche nella squadra. Il cambiamento spesso ti porta a destrutturare totalmente e annullare il lavoro fatto precedentemente. Ricominciare da capo è la negazione di ciò che spesso serve per progredire. Nel perseguire un obiettivo ci sono dei momenti difficili e quando li sai affrontare e ne sai venire fuori, esci da questa situazione molto più forte, senza aver scaricato le colpe su nessun altro, se non te stesso".