Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Dominatrice in Italia, ma attardata in Europa. La Juventus Women deve cambiare passo

Dominatrice in Italia, ma attardata in Europa. La Juventus Women deve cambiare passoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 29 dicembre 2020 07:45Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Dominatrice in Italia, lontanissima dalle prime in Europa, anzi addirittura dietro a una squadra che è dovuta ripartire dalle serie inferiori e che da tre anni non gioca più in campo internazionale. Questa la realtà che emerge in questo finale di 2020 per quanto riguarda la Juventus Women. Se da un lato la squadra di Rita Guarino è già campione d'inverno e punta al quarto titolo di fila, ma attenzione al Milan, dall'altro il ranking UEFA la inchioda al 32° posto dietro anche a quel Brescia ora in Serie B in cui tante attuali bianconere hanno giocato prima di andare a formare l'ossatura della squadra piemontese.

Certo l'urna non è stata benevola con la Juventus negli ultimi due anni mettendo di fronte alle bianconere prima il Barcellona vice campione d'Europa e poi il Lione dominatore continentale da cinque stagioni. Certo passi avanti sul piano del gioco sono stati fatti, basti pensare al 2-3 con cui il Lione si è imposto nella gara d'andata contro la Juve, ma questo non basta per migliorare la propria posizione nel ranking che costringerà le bianconere ad avere sempre una posizione di svantaggio nei sorteggi rispetto alle altre grandi continentali. Col senno di poi pesa tantissimo l'eliminazione contro il Brondby nel 2018/19 quando la Juve era all'esordio in Women's Champions League. Accedere allora agli ottavi avrebbe portato punti importanti, ma non è coi se e i ma che si fa la storia.

La speranza è ora rivolta al 2021/22 quando verranno introdotti i gironi nella Women's Champions League dopo due turni a eliminazione diretta. Questo vorrà dire innanzitutto evitare subito le big e poi giocare più partite europee (almeno otto se si accederà ai gironi) che potrebbero aiutare tantissimo a migliorare il ranking oltre che l'esperienza internazionale della squadra. Per ora la realtà dice che la Juventus è lontana anni luce dal vertice continentale e per questo servirà un netto cambio di passo per cercare anche di trascinare dietro di sè un campionato e un movimento che al momento risulta essere decimo in Europa dietro anche il Kazakistan.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000