Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
DELLA MARTIRA A RFV, Se dagli USA si viene in Italia è per businessTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
venerdì 23 febbraio 2024, 19:50Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

DELLA MARTIRA A RFV, Se dagli USA si viene in Italia è per business

Mauro Della Martira a Radio Firenze Viola
00:00
/
00:00

L'ex calciatore sia di Lazio che di Fiorentina Mauro Della Martira è intervenuto a Radio FirenzeViola durante la trasmissione "Il Brivido Viola" per parlare dell'attualità di casa Fiorentina. Queste le sue parole a partire dal suompassato in viola: "Avevamo una frande difesa con Galdiolo, io, Roggi, Tendi, eravamo una bella squadra. Ho ricordi bellissimi. Nel 1975 battemmo il Milan e vincemmo la Coppa Italia. Il Milan era forte con Maldera e altri giocatorti ottimi. Abbiamo vinto una bella coppa e poi abbiamo vinto anche a Londra la Coppa ItaloInglese". 

Lei è stato anche calciatore della Lazio
"Io ero già stato negli USA dove lavoro sia in ufficio che in campo come assistant coach. Poi quando Chinaglia mi chiese di tornare alla Lazio, mi ritrovai, quando credevo di aver smesso, a tornare a giocare. Giocai un derby contro la Roma e dovetti marcare Pruzzo". 

Un suo giudizio su Commisso e in generale dugli americani in Italia?
"Intanto se una persona parte dagli USA per venire in Italia lo fa per una questione di mercato. Una volta c'erano dei presidenti che mettevano i soldi di tasca loro, oggi è diverso. Non ci sono più le questioni di cuore, si ragiona a livello di business". 

ASCOLTA IL PODCAST PER L'INTERVISTA COMPLETA