Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Milik e una gestione completamente sbagliata. Tutti ne escono sconfitti

Milik e una gestione completamente sbagliata. Tutti ne escono sconfittiTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport
mercoledì 07 ottobre 2020 14:45Il corsivo
di Raimondo De Magistris

Arkadiusz Milik è destinato ad accomodarsi in tribuna almeno per i prossimi sei mesi. Nell'anno che culminerà con l'Europeo itinerante (Covid-19 permettendo), il bomber polacco non scenderà in campo per 5 mesi. E non è detto che lo faccia da febbraio in poi. Tutto nasce da una gestione pessima di un giocatore che ha probabilmente tirato troppo la corda convinto di trovare facilmente condizioni d'uscita alle condizioni che voleva lui e secondo le sue aspettative. E da una evidente sottovalutazione del caso da parte del Napoli, che pur sapendo di una storia ai titoli di coda non è riuscito a liberarsi di un calciatore che in poche settimane da centravanti titolare s'è trasformato in un peso ingombrante.

Cinquanta milioni di euro. Era la richiesta che fino a un mese fa il Napoli faceva del suo cartellino. Sembra un'era fa, erano i primi giorni di settembre quando ancora il Napoli non si schiodava da questa cifra. Una richiesta che avrebbe avuto un senso in tempi pre-covid e con un contratto a lunga scadenza, non in questo mercato. E che di fatto s'è tramutato in una strategia suicida perché il Napoli dopo aver chiarito già a maggio che per lui - fallita la trattativa per il rinnovo del contratto - non c'era più spazio avrebbe dovuto agevolare la sua trattativa. L'ha fatto solo quando era ormai alle corde, quando già si intravedeva la fine del mercato e lì non è stato fortunato. Trovandosi di fronte una Roma che al momento delle firme ha cambiato le carte in tavola. Poi tanti sondaggi e zero offerte, in giorni finali di mercato che da questo punto di vista non hanno portato a nulla di concreto. Contatti con la Fiorentina compresi.

Il Napoli, quindi, si ritrova depauperato di un patrimonio potenzialmente molto alto. Ed è in queste condizioni anche per l'ostracismo di un giocatore che per mesi ha avuto occhi solo per la Juventus. Milik era convinto che il club campione d'Italia avrebbe trovato un accordo col Napoli a prescindere dalla volontà di Bernardeschi o altre contropartite e ha messo in secondo piano tutte le altre squadre. Col risultato che quando il club campione d'Italia ha fatto un passo indietro tutti gli altri top club europei potenzialmente interessati avevano già dirottato la loro attenzione su altri giocatori.
Il Napoli è così rimasto con un pugno di mosche in mano. E Milik, a 26 anni e nel pieno della sua carriera, senza un pallone da calciare. Una storia da cui ne escono tutti sconfitti.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000