Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Inter, valore della rosa e brand: la seconda stella ti manda in paradisoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 marzo 2024, 09:02News
di Adele Nuara
per Linterista.it

Inter, valore della rosa e brand: la seconda stella ti manda in paradiso

L'Inter corre spedita verso la seconda stella, una sorta di Paradiso per le finanze del club dato che chiama in causa introiti, valore dei giocatori, marketing, crescita del brand e iniziative collaterali a cascata. Chiaro, la vittoria dello scudetto non porterà introiti come quelli legati al percorso in Europa, ma gli effetti che avrà nel medio periodo non sono da sottovalutare.

Introiti
Il tricolore porta milioni. L'Inter avrà stimato il proprio budget prevedendo, in un'ottica pessimistica, il terzo posto: i soldi derivanti dal primo dovranno così essere reinvestiti in premi per staff e calciatori. "Tra il primo e il secondo posto c’è un differenziale facilmente stimabile di almeno 15 milioni di euro, tra il premio della Lega di Serie A, i diritti televisivi nazionali, il market pool Champions e anche i bonus degli sponsor, questi ultimi calcolabili in circa 5 milioni di euro", si legge su La Gazzetta dello Sport.

Marketing
La seconda stella porta con sè una sorta di effetto domino. "L’area marketing del club sta già immaginando iniziative particolari che coinvolgeranno tutta la città di Milano, con eventi dedicati e campagne pubblicitarie che avranno il compito di risultare indimenticabili, perché indimenticabile dovrà essere uno scudetto “numericamente” storico", prosegue la rosea. Probabilmente dunque verrà lanciata una linea di abbigliamento in collaborazione con lo sponsor, cosa che attirerà grandi e piccoli. 

Patrimonio
C'è infine l'aspetto legato alla valorizzazione della rosa. Un calciatore che vince risulterà sempre più appetibile e costoso di un altro arrivato dietro in classifica: è la legge del mercato. Questo permette all'Inter di tornare parte forte nella vendita di un suo tesserato anche se ancora nulla è stato deciso: a differenza degli altri anni, i nerazzurri non hanno alcun obbligo di cessione pesante. Dopo gli ingaggi a parametro zero di Taremi e Zielinski, l'Inter vuole migliorarsi: "Primeggiare in Italia vuol dire anche questo. Vuol dire avere un appeal differente da spendere in caso di concorrenza con altri club. C’è un motivo, se l’Inter ha questo vantaggio sulle rivali. E c’è un motivo pure dietro al fatto che oggi nessuno dei big vuole lasciare il mondo nerazzurro. Qui da quattro stagioni consecutive si alza almeno un trofeo. Quello più bello è lì a un passo, pare quasi di accarezzarlo".