Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Spalletti in conferenza: "Qualificazione meritata, l'avevate detto voi che era il girone della morte..."TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 25 giugno 2024, 10:32News
di Marco Lavatelli
per Linterista.it

Spalletti in conferenza: "Qualificazione meritata, l'avevate detto voi che era il girone della morte..."

Il passaggio del turno dell'Italia grazie all'1-1 contro la Croazia è passato in secondo piano nella conferenza stampa post partita di ieri sera, nella quale Luciano Spalletti ha visibilmente mostrato tutto il suo fastidio per una domanda di un giornalista. "3-5-2 figlio di un patto con i giocatori? Io ci parlo coi calciatori, qual è il problema? E' un patto per gli altri? Questa è una cosa che le hanno detto, però non si prenda delle licenze che non sono sue, sono debolezze di chi racconta le cose. C'è un ambiente interno e un altro esterno e se nell'ambiente interno c'è chi racconta le cose non vuole bene alla Nazionale. Qual è la qualità della scoperta in questo caso qui? E' una cosa normalissima. Io ho fatto la tesi a Coverciano sul 3-5-2, poi gliela faccio vedere. Patto perché?". Come si legge su TMW, fraintendimento chiarito con una telefonata.

"Voi avete detto a me che era il girone della morte, non l'ho detto io. La Spagna è fortissima, la Croazia è fortissima, è gente abituata a questo tipo di partite qui. Qualificazione meritata. Per me quando si scende sotto il livello minimo è perché si sente il morso della pressione, però intanto fino a questo punto qui sono sempre cresciuti dal mio punto di vista. Poi io più che un patto torno a parlare dei calciatori e c'è da cambiare da una partita all'altra".