Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Italia, Perrotta: "Barella e Frattesi hanno tutto quello che chiede Spalletti"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
martedì 18 giugno 2024, 11:51News
di Adele Nuara
per Linterista.it

Italia, Perrotta: "Barella e Frattesi hanno tutto quello che chiede Spalletti"

A parlare dell'Italia ai microfoni de La Gazzetta dello Sport è Simone Perrotta che ne approfitta anche per ricordare i suoi momenti in campo sotto la gestione Spalletti: "Stagione 2005-2006, penultima prima di Natale, giochiamo a Genova contro la Samp che era terza, si parlava addirittura di esonero di Spalletti. Totale emergenza offensiva, il mister mi fa: “Oggi fai il trequartista”. “E Francesco?”. “Davanti a te”. “E io devo fare il Totti?”. “Con le tue caratteristiche: prendi il mediano basso, Volpi, palla a noi Francesco viene a prendersela e tu schizzi alle sue spalle”. Andò bene: 1-1, gol di Francesco su mio assist, la domenica dopo 4-0 al Chievo e poi altre 10 vittorie di fila. E nacqui “trequartista di interdizione”, come mi chiamava Tommasi".

Oggi nell’Italia i Perrotta sono due, Frattesi e Pellegrini, però davanti hanno un centravanti vero, non “falso” come Totti.
"Pellegrini è diverso da Frattesi - più “10 vero”, gli piace avere la palla nei piedi - come Scamacca ovviamente è diverso da Totti, anche se hanno una cosa in comune: se gli lasci mezzo metro, ti ammazzano con il tiro. Gianluca deve tirar fuori i difensori creando spazi per Frattesi, che però non può aspettare solo il lavoro del centravanti, ma con i suoi inserimenti deve creare imbarazzo alla difesa. Totti giocava su queste indecisioni, ci andava a nozze".

Frattesi ha detto: Perrotta è stato il mio primo modello.
"Non amo i paragoni, però mi fa piacere. Lui ha un vantaggio: ha occupato quella posizione presto, io ho giocato metà carriera in altri ruoli".

Spalletti se lo coccola, ma lo rimprovera anche.
"Ho visto, in tv. Ma Frattesi ha quello che Spalletti gli chiede, soprattutto i tempi di inserimento giusti e queste non sono cose che si allenano: le hai o non le hai, annusi dove sta per arrivare il pallone, immagini la traiettoria già prima che parta".

Giocatori simili a Frattesi, in Italia?
"Barella è diverso: meno forza nelle gambe di Frattesi, più strappi palla al piede. Ma quel timing ce l’ha pure lui".