Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Cartier: "Thuram ha bisogno di pressione per rendere. N°9? Io lo vedevo esterno"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 dicembre 2023, 16:00Serie A
di Simone Lorini

Cartier: "Thuram ha bisogno di pressione per rendere. N°9? Io lo vedevo esterno"

In esclusiva a L'Interista , Albert Cartier, tra i primi allenatori di Marcus Thuram, che lo conobbe ai tempi del suo passaggio in prima squadra, al Sochaux, ha parlato così di uno dei trascinatori della squadra di Simone Inzaghi: "Faceva parte della Primavera del Sochaux ed io lo chiamai in prima squadra perché si vedeva che aveva grande potenziale e che poteva darci una mano. Per emergere questo potenziale però, aveva bisogno di misurarsi con i professionisti. Per una ragione in particolare".

Ovvero?
"La sua mentalità. Ha bisogno di pressione, non la teme, ma anzi lo fa rendere al meglio".

Oggi è un numero 9 con tanti compiti e libertà, diciamo così. In Francia però aveva un ruolo più defilato, è così?
"E' così, nel nostro settore giovanile infatti veniva sfruttato soprattutto sulla fascia sinistra, dove poteva usare a proprio vantaggio gli spazi con la sua velocità e calciare con il destro, rientrando dentro al campo. Poi era anche forte nell'uno contro uno ed è per quello che giocava lì".


Lei come lo utilizzò?
"Giocando spesso con il 4-2-3-1 anche io lo dirottavo sull'esterno. Ricordo che però una volta, in coppa, lo schierai unica punta".

E come andò?
"Seminò il panico fra i difensori avversari, fece un vero casino, in positivo".