Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / lazio / News
Gli Altri Laziali, Armini: "Un sogno esordire con quella maglia. Nesta è il mio idolo"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
venerdì 20 gennaio 2023, 09:45News
di Lalaziosiamonoi Redazione
per Lalaziosiamonoi.it
fonte Lavinia Saccardo - Lalaziosiamonoi.it

Gli Altri Laziali, Armini: "Un sogno esordire con quella maglia. Nesta è il mio idolo"

Nicolò Armini è uno di quei laziali che hanno avuto la fortuna di crescere e maturare con la maglia della squadra per cui ha sempre tifato. Sbocciato nelle giovanili biancocelesti,  è stato il primo giocatore nato nel terzo millennio ad esordire con la maglia laziale: il difensore ha parlato della sua esperienza e della Lazio di oggi ai microfoni di Nimero Diez. Ecco un estreatto della sua intervista:

CRESCITA - "È un sogno che si avvera, soprattutto per uno come me che ha fatto tutta la trafila dalla scuola calcio fino alla prima squadra. Per me è (e sarà) sempre un orgoglio portare quei colori che mi hanno accompagnato fin dalla nascita. L’esordio in Serie A fu un’emozione grandissima: io avevo già esordito in Europa League, ma si trattava di una trasferta. Essendo stato prima del COVID c’erano anche i tifosi allo stadio, con mio fratello che faceva il raccattapalle a bordocampo. Assurdo pensare che fino a pochi giorni prima ero un tifoso sugli spalti e che i giocatori che andavo a tifare il weekend, quel giorno sono stati miei compagni”.

SERIE C e SERIE A - “I ritmi sono sicuramente diversi. In Serie C le squadre si chiudono di più, quindi si trovano anche meno spazi. Probabilmente in Serie A, c’è più qualità nei singoli calciatori, ma l’agonismo di questo campionato non va sottovalutato. Sono due campionati diversi e di altissimo livello che ti permettono di apprendere tanto sotto vari punti di vista“.

LA LAZIO DI OGGI - “Forse al momento ha ottenuto qualche punto in meno, ma a livello di gioco la prestazione è sempre stata soddisfacente. Alla lunga penso che verrà fuori il vero valore della squadra visto che ci sono giocatori di grande talento. Il mister, tra l’altro, è bravissimo: in due anni è riuscito a dare un’idea di gioco decisamente importante“.​

IDOLI - "A me piace molto impostare da dietro. Al giorno d’oggi sicuramente Bonucci, però sono cresciuto con compagni di reparto come Luiz Felipe e Patric, che, oltre ad essere fortissimi tecnicamente, sono state anche le due persone con cui ho legato di più alla Lazio.

NESTA - "Personalmente credo che siano sempre stati paragoni fatti più che altro dai giornali. Io voglio fare il mio percorso pensando esclusivamente a me. Nesta è un idolo come persone e come calciatore, per tutti i laziali è un modello da idolatrare. Io però devo a pensare a me, non ai paragoni con gli altri. Al momento il mio obiettivo è sicuramente quello di completare al meglio il mio percorso di crescita e tornare alla Lazio per restarci e giocarmi le mie carte“.

​​​​​​