Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / News
Italia, Darmian: "Croazia forte ma vogliamo dimostrare i nostri valori"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 06:45News
di Jessica Reatini
per Lalaziosiamonoi.it

Italia, Darmian: "Croazia forte ma vogliamo dimostrare i nostri valori"

Obiettivo rialzare la testa e staccare il pass per gli ottavi di finale. Dopo la brutta sconfitta subita per mano della Spagna l'Italia è pronta a scendere in campo contro la Croazia nella sfida in programma lunedì 24 giugno alle 21.00.

In merito ecco le parole di Matteo Darmian in conferenza stampa: "In questi giorni stiamo analizzando quanto fatto nella partita scorsa per non ripetere gli errori commessi e per preparare la gara contro la Croazia nel migliore dei modi. Noi cercheremo di fare la nostra partita, di mettere in campo le nostre qualità. L'avversario di lunedì è molto forte e ha esperienza, hanno giocatori di qualità e sono molto forti. Bisognerà stare attenti, però allo stesso tempo servirà fare la nostra partita con le nostre armi, sono sicuro che potremo metterli in difficoltà".

Su Spalletti: "Il mister ci ha trasmesso e detto ciò che pensava, è stata una sconfitta arrivata dopo una gara non giocata come volevamo ma dobbiamo anche essere consapevoli della nostra forza e dimostrarla già dalla partita contro la Croazia. Altre nazionali possono avere qualità individuali maggiori delle nostre, ma noi a livello di gruppo abbiamo valori importanti e lo vogliamo dimostrare". 

Pubblicato il 22/06