Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Pastore su Theo: "La storia è piena di giocatori che volevano andare via e poi sono rimasti facendo ancora meglio di prima"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 18 giugno 2024, 17:30News
di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Pastore su Theo: "La storia è piena di giocatori che volevano andare via e poi sono rimasti facendo ancora meglio di prima"

Nel corso dell'appuntamento con il podcast di Cronache di Spogliatoio 'Euro Cronache', il giornalista de Il Foglio Giuseppe Pastore ha parlato di Milan soffermandosi in modo particolare su Theo Hernandez, protagonista indiscusso nella vittoria della Francia di ieri sera sull'Austria. Queste le sue dichiarazioni. 

Chi è il più sacrificabile fra Theo Hernandez, Rafael Leao e Mike Maignan?
"Dei tre? Maignan probabilmente. Ma non perché Maignan sia inferiore agli altri due, ma perché è un ruolo che comunque ti portare...Cioè se la Juve pensa di sostituire Szczesny con Di Gregorio, nessuno è insostituibile. Certo devi muoverti. I portieri sono tanti. Non mi sembra che comunque la questione sia "Chi vendiamo", ma più "Chi è che se ne vuole andare?", e da lì che poi noi decidiamo chi vendiamo. Leao mi sembra tranquillo a Milano, Maignan e Theo sono quelli su cui si è scritto di più, soprattutto Theo che insomma si è capito. Quello è, come dire, la prima discriminante per vendere un pezzo pregiato. Se sarà Theo, poi la storia è piena di giocatori che volevano andare via e poi sono rimasti ed hanno fatto ancora meglio di prima, però è possibile ecco".