Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Trevisani: "Leao deve fare di più, perché ha tutti i mezzi per riuscirci"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 giugno 2024, 17:10News
di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Trevisani: "Leao deve fare di più, perché ha tutti i mezzi per riuscirci"

Nel corso del consueto appuntamento con il podcast di Cronache di Spogliatoio 'Euro Cronache', il giornalista di Mediaser Riccardo Trevisani ha parlato di Rafael Leao, attaccante del Milan, facendo riferimento alla deludente prestazione offerta dal numero 10 rossonero nella netta vittoria del Portogallo contro la Turchia di Vincenzo Montella. Queste le sue dichiarazioni. 

"Io sono molto d'accordo sul fatto che noi siamo molto critici, soprattutto con Leao che mille volte ho difeso. Però io mi considero veramente suo cugino, dico che deve fare di più, c'è bisogno che faccia di più perché ha tutti i mezzi per fare di più, specialmente in una partita come quella contro la Turchia, con Celik contro che l'unico modo per prenderlo te l'ha fatto vedere in Roma-Milan qual è. Cioè, deve fare di più. Secondo me non è stato il migliore del primo tempo, ma secondo me, come dice Giuseppe, è stato sufficiente, e il giallo è veramente da comiche". 

La pagella a cura di MilanNews.it di Rafa Leao: voto 5.5

Di stima, soprattutto perché il Portogallo con lui in campo chiude di fatto la pratica partita, qualificazione e primo posto. E perché in fondo ci mette lo zampino in occasione del primo gol avviando l'azione che porterà poi alla rete di Bernardo Silva. Ma di fatto non si può dire che ripaghi nel migliore dei modi la fiducia che gli concede, ancora una volta dal 1', Roberto Martinez. Qualche numero ma nel complesso prestazione distratta e con l'aggravante di un'altra ammonizione per simulazione: ci casca ancora una volta, non ci casca il direttore di gara. Due partite, due gialli per lo stesso motivo e un turno di squalifica. Per sua fortuna la partita non ha valenza se non per le statistiche. Per sua sfortuna Roberto Martinez può disporre di alternative di qualità e se l'atteggiamento è questo non è detto che agli ottavi di finale si ritrovi una maglia da titolare. Intanto, la sostituzione subita al 45' è già un bel monito.