Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
Il secondo miracolo consecutivo firmato Baroni. Si meriterebbe una panchina più tranquillaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 20 maggio 2024, 21:38Serie A
di Andrea Losapio

Il secondo miracolo consecutivo firmato Baroni. Si meriterebbe una panchina più tranquilla

Un anno fa Marco Baroni si salvava con una giornata d'anticipo. La partita era quella fra Monza e Lecce, un saliscendi di emozioni soprattutto nel recupero. Prima Wladimiro Falcone diceva di no a Gytkjaer, poi al minuto 101 veniva fischiato un rigore proprio per i giallorossi. Dal dischetto Colombo - che poi passerà al Monza proprio nell'estate successiva - insacca e sancisce la permanenza in Serie A della squadra più giovane del torneo, messa insieme con pochissime risorse economiche. Baroni raccontò al termine della partita: "Io poco tempo fa ho perso mio padre, che è stato la mia guida e lo sento sempre con me. Ovviamente ho pensato ai ragazzi, che hanno meritato questo traguardo".

Chissà se avrà pensato a lui anche stasera. In un'impresa difficile quanto quella di un anno fa, se non di più. Portare alla salvezza un Verona che a gennaio sembrava spacciato, con tantissime cessioni sul groppone e pochi punti a cui aggrapparsi. Un'aria di disarmo, la contestazione dei tifosi, la sensazione che perdere tutti i pezzi da novanta era l'anticamera alla cessione e poi alla retrocessione. Invece il Verona è ancora di Setti - che ha trovato un accordo con Volpi - e Baroni è riuscito in qualcosa di fantascientifico e in cui pochi avrebbero creduto.


Ora bisogna capire: cosa fare con l'allenatore? Se è vero che con la salvezza è arrivata anche la conferma per un altro anno, dall'altro lato sarebbe anche comprensibile volere avere un anno più tranquillo, dopo il secondo miracolo consecutivo. Si vedrà, c'è tempo per sperare in una grande chiamata.