Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Serie B
Bari, Decaro: "Convinto di aver scelto De Laurentiis. Nuovi acquirenti? Non ne ho trovati"TUTTO mercato WEB
martedì 28 novembre 2023, 12:04Serie B
di Tommaso Maschio

Bari, Decaro: "Convinto di aver scelto De Laurentiis. Nuovi acquirenti? Non ne ho trovati"

“Sono ancora convinto di aver fatto la scelta giusta. Potevo, come hanno fatto altri colleghi, individuare una società e assegnare il titolo sportivo. Quel giorno in Curva Sud al Della Vittoria i tifosi mi chiesero trasparenza, nessun prestanome e scegliere attraverso criteri pubblici. Facemmo una manifestazione d’interesse e io mi assumo la responsabilità di questa scelta. Tra De Laurentiis e Lotito ho scelto il primo in quanto Lotito aveva già un problema di multiproprietà tra Lazio e Salernitana, una scelta che mi sembra fosse condivisa un po’ da tutti”.

Così il sindaco del capoluogo pugliese Antonio Decaro ai microfoni di TeleBari è tornato a parlare della scelta di affidare la rinascita del club alla famiglia De Laurentiis all’indomani delle polemiche nate dopo la sconfitta contro il Venezia che ha portato a un battibecco fra il numero uno Luigi De Laurentiis e alcuni tifosi in tribuna e poi all’affissione di uno striscione da parte dei tifosi nella serata di ieri.


"Onestamente non ho mai avuto dubbi rispetto alla volontà di andare in Serie A, altrimenti non ci saremmo ritrovati a una situazione in cui a 120 secondi abbiamo sfiorato la promozione. - continua Decaro - In quei mesi ho anche provato a cercare tramite le relazioni che mi son creato in questi anni, degli imprenditori interessati nella logica di una cessione obbligata in A e non ne ho trovati nonostante fossimo arrivati a due minuti dalla Serie A. Il giorno della finale mi hanno presentato delle persone che erano gli acquirenti del Bari in Serie A e solo in quel caso interessati, ma sinceramente non so cosa facciano nella vita. Comunque credo che restare in B non sia un interesse di un imprenditore, si perdono soldi vivacchiando”.