Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Durante: "Napoli in ritardo sul mercato, normale che la gente non sia contenta"
venerdì 22 luglio 2022, 20:20Le Interviste
di Redazione Tutto Napoli.net
per Tuttonapoli.net

Durante: "Napoli in ritardo sul mercato, normale che la gente non sia contenta"

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Sabatino Durante, intermediario.

A Radio Marte nel corso di “Marte Sport Live” è intervenuto Sabatino Durante, intermediario: “Mertens? Quando un giocatore non accetta l’offerta della società ci sono motivi economici e tecnici. Non bisogna stare a perdere tanto tempo, ha rappresentato la storia del Napoli. Deve decidere il presidente senza fare una telenovela di mesi e mesi. Bisogna avere il coraggio di prendere delle decisioni. Il Napoli ha deciso di fare delle scelte ed è in ritardo sul mercato, quindi che la gente non sia contenta è normale. Però i conti si fanno alla fine.

Io non sono mai stato un grande tifoso di De Laurentiis, perché uno che perde a zero Insigne significa tanto. Finora i conti al Napoli sono tornati, quanti campionati ha sbagliato il Napoli fino ad ora? Pochi. Spalletti dice che sarà complicato entrare tra le prime quattro perché mette le mani avanti. Io penso che il Napoli possa tranquillamente lottare per i primi quattro posti. Io non sarei così distruttivo, perché arrivano giocatori che hanno qualche anno in meno e più motivazioni. Non sarà facile perché ci sono tante squadre. Non voglio offendere i napoletani, ma bisogna tenere i piedi per terra. Io ho sempre a cuore Napoli, sono circondato da napoletani. Bisogna dire le cose come stanno, il Napoli non è il Real Madrid. Il Napoli ha fatto quasi sempre il proprio dovere”.