Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Damiani: "Kvara è più forte di George Best, ha maggiori strappi e forza fisica"TUTTO mercato WEB
mercoledì 22 marzo 2023, 20:20Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Damiani: "Kvara è più forte di George Best, ha maggiori strappi e forza fisica"

A '1 Football Club' su 1 Station Radio, è intervenuto Oscar Damiani, procuratore ed ex calciatore di Napoli e Milan. 

A '1 Football Club' su 1 Station Radio, è intervenuto Oscar Damiani, procuratore ed ex calciatore di Napoli e Milan. 

Parere sulla rinuncia di Santoriello al processo? "È difficile entrare nel merito. Credo che, in virtù delle critiche degli ultimi mesi, sia stata adoperata una decisione nobile, forse per salvaguardarne la serenità. Forse una maggiore trasparenza potrebbe aiutarci a comprenderne con maggiore completezza i motivi”.

Il Napoli potrà confermarsi anche dopo la sosta? “Non credo che la squadra possa risentirne. Quando un collettivo gode di un’identità ed una filosofia di gioco, non può certo dimenticarsene. I passi falsi potrebbero anche accadere, ma non saranno un dramma visto il notevole vantaggio in classifica. Spalletti, poi, è conferma di continuità e mentalità”.

La fame agonistica degli azzurri è l’elemento che sorprende maggiormente? “E’ il merito di un allenatore che, in questo, è un maestro. Luciano riesce sempre a fornire stimoli alla squadra, nonostante l’ampio vantaggio possa spingere i calciatori verso l’appagamento. Spalletti. Dunque, vedremo un bel Napoli sino al termine della stagione”.

Lo scudetto in azzurro sarebbe il coronamento di una carriera per il tecnico? “Sono un suo grande estimatore. Anche se non ha vinto, ci è sempre arrivato vicino. Il successo sarebbe una grande soddisfazione sia per lui che per i napoletani”.

Cosa pensa del paragone tra Best e Kvaratkshelia? “Mi verrebbe da fare una battuta un po’ cattiva… Speriamo che non abbia la sua stessa testa! George Best era un grandissimo calciatore, che ha fatto la storia della sua nazionale. Kvaratskhelia, però, mi dà la sensazione di avere qualcosa in più. Il georgiano è calciatore forse più forte, con maggiori strappi e forza fisica”.

Come vede Milan, Napoli ed Inter in Champions? “Credo che abbiano ottime possibilità. Nonostante qualche risultato negativo di troppo, la tradizione europea dei rossoneri potrà rivelarsi un fattore. Vedere una squadra italiana potersi giocare la competizione, dopo così tanto tempo, sarebbe fantastico”.