Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / perugia / News
La squadra più ricca d'Italia? E' il Como, con un patrimonio triplo di quello di Abramovic!
giovedì 24 giugno 2021 09:00News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

La squadra più ricca d'Italia? E' il Como, con un patrimonio triplo di quello di Abramovic!

Il calcio italiano forse non si è ancora accorto che nella galassia nazionale pallonara è entrato un impero da 40,2 miliardi di dollari. Non necessariamente da investire tutti nel settore, ma fondamentali per comprendere l’urto che potrebbe avere la famiglia Hartono, il vertice della filiera che controlla il neopromosso Como in Serie B. Scrive La Gazzetta dello Sport che Robert e Michael Hartono sono le figure apicali della famiglia indonesiana che pesca le proprie ricchezze da decenni grazie agli avi che si inventarono il commercio del tabacco in quelle zone. Ora, secondo Forbes, l’azienda di "famiglia" rende rispettivamente 20,5 e 19,7 miliardi di dollari a ciascun fratello sistemandoli sui gradini 86 e 89 della classifica più luccicante del mondo. Giusto per dare qualche termine di paragone sempre scorrendo Forbes (graduatoria pubblicata nel 2021). Roman Abramovic (Chelsea) è 142° con 14,5 miliardi; Silvio Berlusconi (Monza) e famiglia 327esimi con 7,6; Zhang Jindong (Inter) 339° con 7,4; Rocco Commisso (Fiorentina) 352° con 7,2; Paul Singer (Milan attraverso il fondo Elliott) 665° con 4,3; Dan Friedkin (Roma) 705° con 4,1. Ora, è chiaro che i volumi della famiglia Hartono non devono far pensare in automatico che verranno investiti in proporzione nel Como. Perché dall'aprile del 2019, quando attraverso la società londinese Sent hanno rilevato il Como, non si registrano investimenti folli nella squadra.

Anzi, è stato forse il profilo basso una delle migliori tecniche che ha permesso di chiudere il cerchio domenica con la vittoria contro l'Alessandria. Dalla Serie D alla B in due anni e pochi giorni. Non male. Il Como, nella galassia degli investimenti della famiglia Hartono, è tra i meno massicci. Robert e Michael sono le due persone più ricche d'Indonesia e il balzo tra i più facoltosi del mondo è avvenuto grazie all'investimento nella Banca Centrale d'Asia. Nel 1997-98, durante la crisi economica asiatica, sono stati lungimiranti nel prendere i posti migliori lasciati dalla famiglia Salims. Così le sigarette, il primo investimento che ha reso gli Hartono famosi nel Sud-Est asiatico, sono diventati il secondo brand del gruppo. Poi tanto per citare, nel portfolio ci sono l'azienda elettronica Polytron, diversi investimenti nell'immobiliare di lusso, la startup Razer. Budi e Bambang (Robert e Michael sono i nomi occidentalizzati) amano il basso profilo. I due hanno superato gli 80 anni e i figli (7 in tutto tra i due) e i nipoti presto prenderanno in mano ufficialmente l'eredità dell'impero.

A Kudus, la città-base della famiglia, si segue il Como con interesse soprattutto delle nuove generazioni. Il calcio piace anche da quelle parti e l'idea di sfruttare le conoscenze italiane per sviluppare il movimento locale entra nel progetto comasco. A fare da collegamento tra Kudus, Como e Londra (sede della Sent) c'è Dennis Wise. Sì, l'ex bandiera e capitano del Chelsea. Inizialmente coinvolto come consulente tecnico esterno con il compito anche di portare qualche giovane interessante dalla terra britannica, ora è diventato Ceo con Carlalberto Ludi come direttore generale e sportivo. Wise ha un ruolo operativo di primissimo piano nel progetto (è stato appena acquistato il centro sportivo). Sulla panchina, da dicembre 2020, siede Giacomo Gattuso, comasco di nascita che ha preso il posto di Marco Banchini, l'allenatore che aveva iniziato il progetto tecnico anche prima degli Hartono e che aveva riportato tra i professionisti la squadra nel 2019. Adesso la curiosità è: la famiglia Hartono continuerà a gestire il club in maniera misurata o improvvisamente deciderà di irrompere sul mercato italiano del calcio?

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000