Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / perugia / Primo Piano
Per inseguire la vetta il Perugia deve vincere le ultime quattro gare del 2023 e "girare" a quota 38
venerdì 1 dicembre 2023, 11:58Primo Piano
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

Per inseguire la vetta il Perugia deve vincere le ultime quattro gare del 2023 e "girare" a quota 38

Scrive Francesca Mencacci su La Nazione che per poter ambire alla vittoria finale o comunque a provarci fino all’ultimo, serve una media di due punti a partita. Il Perugia ha 26 punti, al giro di boa, per essere in linea, ne servirebbero 38: il conto è piuttosto semplice, serve fare l’en plein in queste ultime quattro gare che mancano alla fine del girone di andata. Serve un’impresa? Sì, visto che all’ultimo turno, prima della sosta invernale, ci sarà lo scontro al Curi con il Cesena. Francesco Baldini per il match contro l'Olbia dovrà fare a meno di Iannoni, squalificato, e Vazquez, alle prese con un problema muscolare che lo costringerà a dare forfait (possibile il recupero per la prossima gara in casa con la Vis Pesaro). Da valutare, invece, Cancellieri che anche ieri ha lavorato a parte e solo oggi rientrerà in gruppo. Buone notizie, invece, da Seghetti che ha lavorato con la squadra per quasi tutta la durata dell’allenamento e sarà disponibile per la gara con l’Olbia. Senza Iannoni e senza Vazquez, Baldini potrebbe decidere di ritoccare il modulo per il match di domenica. L’allenatore del Perugia potrebbe mettere nel cassetto il trequartista e optare per il tridente d’attacco.

Un’idea che Baldini valuterà nelle prossime due sedute di allenamento che il Perugia disputerà a porte chiuse. Chi potrebbero essere gli interpreti del tridente d’attacco? Baldini potrebbe optare per la soluzione con Seghetti prima punta, con Ricci e Matos a supporto. Con questi interpreti, Ricci potrebbe anche agire da trequartista alle spalle della coppia Matos-Seghetti. In corsa potrebbe trovare spazio anche Lisi, così come sempre in corsa Matos potrebbe spostarsi al centro dell’attacco. E Santoro? Santoro, nel caso in cui passasse la linea del tridente, arretrerebbe a centrocampo insieme a Bartolomei e Kouan. In difesa, invece, Dell’Orco dovrebbe partire ancora dalla panchina ma se sussisteranno le condizioni, Baldini lo farà entrare per fargli ritrovare il campo. Sulle fasce a sinistra ci sarà Bozzolan, mentre a destra Paz parte in vantaggio su Mezzoni. Al centro della difesa, quindi, conferma per la coppia Vulikic-Angella.