Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio: ramarri verso il futuro
giovedì 16 giugno 2022, 09:54In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba

Pordenone Calcio: ramarri verso il futuro

Con il 30 giugno chiude definitivamente la stagione sportiva 2021/22. Sarà importante lasciare il passato alle spalle e con esso l’amarezza di essere tornarti in terza serie dopo tre stagioni di serie B, le prime della storia centenaria dei ramarri. Il 1 luglio partira il corso del nuovo tecnico Di Carlo e aprirà ufficialmente anche il calciomercato. Mentre ha sorpreso tutti la decisione del dg Migliorini di chiudere la sua collaborazione con la società, era nell'aria invece il mancato rinnovo contrattuale con il DS Emanuele Berrettoni. Ad annunciarlo attraverso una nota ufficiale è stato il club neroverde.

"Il Pordenone Calcio comunica che nella stagione 2022/23 non proseguirà la collaborazione con il direttore sportivo Emanuele Berrettoni - si legge nella nota - il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno. Tutta la Società - continua la nota - ringrazia il direttore, la cui figura resterà per sempre nella storia neroverde, per il percorso fatto insieme in questi anni". Berrettoni è stato giocatore simbolo del Pordenone dal gennaio 2016 al giugno 2019, periodo in cui ha fornito un contributo fondamentale alla crescita della squadra e alla prima promozione in Serie B. Categoria in cui poi, con l’apice della semifinale playoff 2019/20, ha diretto l’area sportiva del Club.

"Ringrazio il Pordenone per le emozioni di questi intensi anni in neroverde. Per me è stata ed è una seconda famiglia, da calciatore prima e da dirigente poi" - ha dichiarato Emanuele - Sarò sempre grato a tutti i componenti del Club. Rimarrò sempre legato a questi colori".

Ora al De Marchi si sta lavorando per riorganizzare l’assetto societario e per programmare il ritorno in cadetteria già al termine della stagione 2022-23 o al massimo al termine di quella successiva.Tuttavia la nuova stagione del Pordenone è alle porte. Partirà ancora da Tarvisio. La Val Canale sarà nuovamente sede del ritiro dei ramarri quest’anno (probabilmente dal 10 al 25 luglio). Come nel 2020 e il 2021 squadra e staff pernotteranno all’hotel Spartiacque, struttura che risponde perfettamente alle esigenze del Club. Gli allenamenti si svolgeranno al Polisportivo “Maurizio Siega”, intitolato alla bandiera neroverde degli anni Ottanta, con la collaborazione dell’asd Tarvisio. Dopodichè la preparazione dei ramarri proseguirà al centro sportivo De Marchi.

SERIE C - Il Consiglio direttivo ha stabilito il calendario delle competizioni della stagione sportiva 2022/23. La stagione inizierà domenica 21 agosto con il primo turno eliminatorio di Coppa Italia. Il 28 agosto il via al campionato. L’ultima giornata sarà disputata il 23 aprile 2023. I playoff avranno inizio il 30 aprile e termineranno con la classica doppia finale andata e ritorno il 4 e l’11 giugno 2023. A differenza dei campionati di A e B il nuovo torneo avrà un format completamente indipendente per cui non saranno previste soste in occasione dei campionati Mondiali che si svolgeranno a novembre e dicembre in Qatar. Intanto è stata ipotizzata la composizione dei gironi. Il Pordenone, inserito nel girone A, potrebbe dover competere con formazioni di valore e di tradizione come Albinoleffe, Alessandria (retrocessa dalla serie B come i ramarri), Arzignano (promosso dalla serie D), Feralpisalo', Juventus U23, LR Vicenza, Lecco, Mantova, Novara (promosso dalla serie D), Padova, Pergolettese, Piacenza, Pro Patria, Pro Sesto, Pro Vercelli, Renate, San Giuliano City (promosso dalla serie D), Trento, Triestina e V. Verona. Sarà comunque un girone di ferro. Se Lovisa e soci vorranno davvero tornare subito in B dovranno mettere a disposizione di Di Carlo una rosa di giocatori adatta a soddisfare le loro ambizioni.