Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio: la carica di mister Di Carlo
venerdì 17 giugno 2022, 08:15In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Giuseppe Palomba - Il Gazzettino di Pordenone

Pordenone Calcio: la carica di mister Di Carlo

"Nuovi colori. Non vedo l’ora di cominciare!".

Sono le parole descritte da Domenico Di Carlo sulla foto che lo ritrae con la maglia neroverde postata sul proprio profilo instagram ufficiale che ha scatenato l'euforia del popolo neroverde ma anche amarezza da tanti suoi ex estimatori della Lane. Tifoseria che per altro aveva già manifestato la sua approvazione per la scelta operata dalla società neroverde di affidare la conduzione tecnica al mister di Cassino. Nei commenti postati sui social si va dal "In bocca al lupo mister" a "Quanti sassi avresti voluto toglierti da questa ultima stagione …ma da Signore non l’hai fatto!!" a "Vai mister Mimmooooo....lascia il segno anche a Pordenone". Tra i vari commenti c’è anche chi guarda avanti e si chiede: “Allenatore ottimo, ma la squadra?”.

Di Carlo ha accettato di sposare la politica di Mauro Lovisa e soci solo quando ha avuto la garanzia che il Pordenone punterà a un pronto ritorno in cadetteria. L'allenatore si è legato ai ramarri firmando un contratto biennale, con scadenza 30 giugno 2024. Ora la sua testa è già rivolta al mercato estivo che ufficialmente inizierà il primo giorno di luglio. Prima però bisognerà vedere quali dei giocatori attualmente in organico potranno restare.

“Alla fine il roster – ha detto Di Carlo – dovrà essere composto da giocatori giusti, adatti alle mie caratteristiche e a quelle della società. Ogni neroverde – ha aggiunto – dovrà avere le nostre stesse grandi motivazioni e spirito di rivalsa perché questi – ha concluso - sono i presupposti necessari per fare un campionato da protagonisti”.

Il primo di luglio coincide anche con l'inizio del suo mandato che apre la stagione sportiva 2022-23 e auspicabilmente già al ritiro di Tarvisio, che sarà probabilmente dal 10 al 25 luglio e Di Carlo, potrà lavorare con la squadra quasi al completo. Il primo compito di Di Carlo quindi, sarà quello di valutare i giocatori che attualmente sono ancora sotto contratto e le sue indicazioni su chi trattenere avranno sicuramente un peso importante. La stagione sportiva invece inizierà domenica 21 agosto con il primo turno eliminatorio di Coppa Italia. Il 28 agosto il via al campionato. L’ultima giornata sarà disputata il 23 aprile 2023.

Al De Marchi intanto si sta già lavorando per garantire al nuovo mister i giocatori necessari per centrare l’obiettivo dichiarato da Mauro Lovisa che è il ritorno in serie B entro due stagioni. La lista suggerita da Di Carlo comprenderebbe Davide Agazzi centrocampista eclettico della Ternana e Luca Barlocco, difensore della Virtus Entella. C'è grande interesse per Mattia Minesso del Modena, classe 1990, che può giocare sia da centrocampista che da attaccante. Non è più una novità invece l’interesse per l’attaccante lituano Edgaras Dubickas reduce dall'esperienza nel Piacenza in serie C. Per rinforzare la fascia sinistra i ramarri starebbero pensando ad Amedeo Benedetti, terzino adattabile anche come quinto di centrocampo, in scadenza di contratto con il Cittadella. Per lo stesso ruolo si segue anche Gabriele Ingrosso, classe 2000 della Virtus Francavilla. Sembra invece tramontata l'ipotesi Federico Furlan, lo scorso alla Ternana. Sul fronte uscite invece, se le indicazioni di Di Carlo su chi trattenere avranno sicuramente un peso importante, conteranno quindi anche le volontà dei singoli calciatori a rimanere in neroverde. E' risaputo chegli occhi del mercato sono caduti sui gioielli neroverdi. Nonostante la deludente stagione appena conclusa al De Marchi sono tutti consapevoli di avere in organico calciatori importanti per la serie C e che hanno mercato. Saranno decisivi quindi i colloqui che tecnico e società affronteranno con ognuno di loro. Attualmente il Pordenone ha sotto contratto 23 giocatori.