Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
I ramarri salutano la Coppa; Pordenone-Imolese 0-1, la cronaca
mercoledì 5 ottobre 2022, 18:30In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com

I ramarri salutano la Coppa; Pordenone-Imolese 0-1, la cronaca

Neanche in Coppa Italia i ramarri “espugnano” il Teghil terreno sul quale non vincono dal 5 aprile della passata stagione quando Deli e Cambiaghi riuscirono a infilare due palloni nel sacco dei ciociari del Frosinone. Il primo turno della manifestazione sorride all'Imolese che si aggiudica il match nei minuti di recupero della seconda frazione grazie ad una rete messa a segno da Fort e con i neroverdi che lasciano anticipatamente la competizione che oltre ad arricchire la bacheca dei trofei, avrebbe potuto portare di diritto la qualificazione alla fase nazionale dei playoff per la promozione in cadetteria.

LA CRONACA - Giornata cupa a Lignano con campo in perfette condizioni di gioco e temperatura intorno ai 21 gradi. Buona la risposta dei cuori neroverdi presenti sugli spalti del Teghil a sostegno dei ramarri. Turn over per mister Di Carlo ma senza cambiare il collaudato 4-3-1-2 che manda i neroverdi in campo con Martinez tra i pali. In difesa Maset sulla fascia destra, Bassoli e Negro centrali di difesa e Ingrosso a sinistra. Giorico in cabina di regia supportato dalle mezzali Biondi e Baldassar. Bottani trequartista e Piscopo e Magnaghi in attacco. Ad arbitrare l'incontro il signor Ramondino di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Landoni di Milano e Montanelli di Lecco. Quarto Uomo Branzoni di Mestre. Ritmi piuttosto bassi in avvio di gara nonostante la supremazia territoriale del Pordenone che prova a sbloccare il match prima con Piscopo (al 20' di testa) e poi con Magnaghi (al 23' con tiro potente) ma in entrambe le occasioni è attento il portiere ospite Molla. Al 39' grande occasione per l'Imolese con Castellana che colpisce la traversa. Nella ripresa Di Carlo manda in campo Zammarini, Biscontin e Dubickas al posto di Bassoli, Negro e Piscopo e i ramarri alzano i ritmi. Al 6' occasione buona per Biondi ma Molla è attento e respinge il tiro. Al 10' ci prova Dubickas ma la difesa imolese sventa in angolo. Alla mezz'ora è ancora Magnaghi di destro a rendersi pericoloso. L'ultima occasione dei primi 90' di gioco per i ramarri capita sui piedi di Giorico al 41' che da posizione favorevole calcia alto sopra la traversa. Nei minuti di recupero la beffa. Fort sugli sviluppi di un calcio d'angolo sfrutta la disattenzione difensiva dei neroverdi e trafigge Martinez per lo 0-1 che equivale a vittoria e passaggio di turno per i romagnoli. Teste basse nello spogliatoio neroverde a fine gara. "Questa eliminazione dispiace per noi stessi e per i tifosi" - ha dichiarato mister Di Carlo - "Abbiamo avuto le nostre occasioni e non le abbiamo sfruttate. Abbiamo trovato contro una squadra che ha corso tantissimo e complimenti a loro che sono stati piu' scaltri di noi e nel finale hanno trovato il gol vittoria. Questa sconfitta ci servirà in futuro".

Il tabellino:

PORDENONE-IMOLESE 0-1 

GOL: st 46′ Fort. 

PORDENONE (4-3-1-2): Martinez 6; Maset 6,5, Negro 6 (st 1′ Biscontin 6), Bassoli 6 (st 1′ Zammarini 6), Ingrosso 6; Biondi 6,5, Giorico 6, Baldassar 6 (st 34′ Benedetti 6); Bottani 6 (st 47′ La Rosa sv); Piscopo 6 (st 1′ Dubickas 6), Magnaghi 6. All. Di Carlo 6.

IMOLESE (4-3-1-2): Molla 6,5; Scremin 6, Fort 7, De Vito 6, Agyemang 6; Manfredonia 6 (st 36′ Milani 6), Castellano 6, Faggi 6 (pt 16′ Capozzi 6); Zanon 6; Attys 6 (st 22′ Likendija 6), Antognoni 6 (st 1′ Lombardi 6). All. Antonioli 6.

ARBITRO: Ramondino di Palermo 6, assistenti Landoni di Milano e Montanelli di Lecco. Quarto ufficiale Branzoni di Mestre.

NOTE: ammoniti Giorico, Manfredonia, Faggi, Zammarini, Biondi, Adorni e De Vito. Angoli 6-3. Recupero: pt 0′, st 5′.