Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio: Ramarri di nuovo in corsa. La soddisfazione di Mauro Lovisa
venerdì 17 marzo 2023, 08:14In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

Pordenone Calcio: Ramarri di nuovo in corsa. La soddisfazione di Mauro Lovisa

La cura Stefani funziona! Il Pordenone è vivo e in piena corsa per il primo posto che a fine stagione permetterà a chi lo occupa di accedere direttamente in serie B senza dover ricorrere alla lunga appendice dei playoff. Il successo di mercoledì sul Piacenza ha permesso ai ramarri di ridurre a tre punti il distacco dalla vetta dove si trova a quota 58 la Feralpisalò che il Lecco di Luciano Foschi ha fermato sullo 0-0 come aveva fatto tre giorni prima con Il Pordenone. Fra i leoni rampanti e i ramarri c’è la Pro Sesto reduce da un altro risultato in bianco a Padova a conferma che vincere nel girone A di Lega Pro non è proprio facile. Nemmeno contro il Piacenza, ultimo in classifica, ma rivitalizzato dalla cura Abbate come aveva constatato domenica scorsa il Mantova battuto 4-2 dagli emiliani. I ramarri mercoledì si sono imposti per 2-1 con i centri di Arlind Ajeti che ha dimostrato di saperci fare sui cross dei compagni non solo di testa, ma anche col piede sinistro e di Edgaras Dubickas che ha fatto valere la vecchia e consolidata legge dell’ex. Pure Mauro Lovisa ha ovviamente gioito per il primo successo di Mirko Stefani che lui stesso in primis ha fortemente voluto sulla panca neroverde dopo l’esonero di Mimmo Di Carlo.

“A fine partita – ha voluto sottolineare re Mauro – c’era un clima bellissimo fra staff tecnico, dirigenti e giocatori. Decisamente un bel segnale. Sono contento per tutto l’ambiente neroverde. E’ stata una vittoria meritata che deve far accrescere fiducia e autostima. L’unica cosa che la squadra deve migliorare ulteriormente – ha segnalato da ex bomber - è la cattiveria sotto porta”.

Anche su questo aspetto Stefani si è concentrato ieri alla ripresa degli allenamenti al De Marchi in vista della trasferta di domenica al Silvio Piola di Novara. I piemontesi condividono il nono gradino della graduatoria a quota 44 in compagnia di Padova, Juventus NextGen e Pro Patria. Oggi Burrai e compagni saranno al lavoro nel pomeriggio dalle 14.30. Domani sosterranno la seduta di rifinitura al mattino a porte chiuse. Nemmeno a Novara saranno disponibili gli acciaccati Edera e Candellone che potrebbero certamente dare il loro notevole contributo nella finalizzazione delle azioni neroverdi. Mancherà pure lo squalificato Benedetti. Giocheranno davanti al pubblico amico invece la capolista Feralpisalò che ospiterà il Mantova e la Pro Sesto che riceverà la visita del Renate. A destare soddisfazione è stato pure l’apporto del popolo neroverde. Sono stati in milleseicento mercoledì pomeriggio a sostenere i ramarri.

“Sono contento anche per loro - ha sottolineato Mirko Stefani - della vittoria che abbiamo ottenuto. L’impegno e la voglia di vincere della squadra non sono mai state messe in discussione, ma per i nostri tifosi è importante pure e soprattutto il risultato e questa volta li abbiamo accontentati!”.

Ora il popolo naoniano, con i fedelissimi del fan club PN Neroverde 2020 come al solito in prima fila, si stanno organizzando per seguire i loro beniamini anche dopodomani in Piemonte.

“Non fate mancare – è il loro appello - il vostro sostegno ai nostri ragazzi!. Forza Pordenone!”.