Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / roma / Approfondimenti
Celik e la maledizione del vice-Karsdorp: il turco proverà a fare meglio dei suoi predecessoriTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Emiliano Tomasini
giovedì 7 luglio 2022, 12:10Approfondimenti
di Emiliano Tomasini
per Vocegiallorossa.it
fonte Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini

Celik e la maledizione del vice-Karsdorp: il turco proverà a fare meglio dei suoi predecessori

Zeki Celik è un nuovo giocatore della Roma. L’accordo con il giocatore era stato trovato da tempo, mentre per raggiungere l’intesa finale con il Lille è stata necessaria una trattativa più lunga. Dopo settimane di incontri Tiago Pinto è riuscito a convincere il club del nord della Francia e Celik ora è un nuovo giocatore giallorosso. Il terzino turco arriva per fare il vice-Karsdorp, un ruolo che nelle ultime stagioni ha faticato a trovare un padrone affidabile.

KARSDORP: DA METEORA A INSOSTITUIBILE - Karsdorp è arrivato alla Roma nell’estate del 2017 ma a causa di una lunga serie di infortuni – iniziati con la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro nella sua prima gara in giallorosso – fatica a rendersi protagonista. Dopo due stagioni e appena 15 partite lascia dunque la Capitale per tornare al Feyenoord in prestito. In Olanda Karsdorp ritrova inizialmente una discreta continuità, ma anche in patria viene fermato da diversi infortuni. Nell’estate 2020 Karsdorp fa ritorno a Roma e la sua sembra essere solo una tappa di passaggio. Il Genoa e soprattutto l’Atalanta sono interessate al giocatore, ma Paulo Fonseca decide di puntarci nonostante lo scetticismo dei tifosi. In poco tempo, però, quel talento nascosto che aveva visto l’allenatore portoghese è stato riconosciuto da tutti. Nel 3-4-2-1 della Roma Karsdorp diventa un elemento fondamentale e imprescindibile. Le sue ottime capacità di corsa gli permettono di essere efficace tanto in fase offensiva quanto in quella difensiva e l’olandese si consacra come esterno a tutta fascia.

L'INIZIO DELLA MALEDIZIONE - Con la consacrazione di Karsdorp inizia però "la maledizione del vice". Il numero 2 diventa infatti insostituibile e nessuno degli esterni in rosa riesce a garantire lo stesso rendimento. A inizio stagione 2020-21 alle spalle di Karsdorp ci sono Bruno Peres e Santon, ma nessuno dei due dà garanzie. Il primo ha grandi lacune difensive, il secondo è spesso alle prese con problemi fisici. A gennaio la Roma corre dunque ai ripari e acquista il giovane americano Reynolds. Il classe 2001 – che aveva mostrato buone qualità in MLS – non riesce a imporsi e, anzi, è usato con il contagocce da Fonseca. Nella stagione 2021-22 la musica non cambia. È ancora Reynolds a ricoprire il ruolo di vice-Karsdorp, ma anche Mourinho fatica ad affidarsi dell’americano. Karsdorp gioca sempre – o quasi – nella prima parte di stagione e a gennaio parte nuovamente la ricerca di un nuovo vice. La scelta ricade su Maitland-Niles, che arriva in prestito secco dall’Arsenal. Dopo un buon inizio e qualche turno di meritato riposo per Karsdorp, anche l’inglese mostra diverse lacune e – ancora una volta – Karsdorp viene chiamato agli straordinari.

CELIK TOCCA A TE - La breve avventura giallorossa di Maitland-Niles è terminata e la Roma è tornata nuovamente sul mercato alla disperata ricerca di un giocatore in grado di alternarsi con Karsdorp. La scelta è ricaduta su Zeki Celik del Lille. Tiago Pinto è riuscito a venire incontro alle richieste del club francese e ha regalato a José Mourinho un nuovo importante elemento, con la speranza che sia finalmente arrivato un giocatore di far rifiatare Karsdorp. Dalle parole ai fatti, ora spetterà solo al turco riuscire a spezzare "la maledizione del vice-Karsdorp".