Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / News
Fiorentina-Salernitana, la cronaca: assolo viola, Inzaghi crolla e fa un passo indietroTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
domenica 3 dicembre 2023, 17:30News
di Roberto Sarrocco
per Tuttosalernitana.com

Fiorentina-Salernitana, la cronaca: assolo viola, Inzaghi crolla e fa un passo indietro

Partita senza storia al Franchi, che poteva avere una svolta ad inizio della ripresa con la traversa di Ikwuemesi ma che termina invece con il tripudio degli uomini di Italiano, in possesso del pallino del match per tutti e novanta i minuti di gioco. 

Tante sorprese negli undici iniziali, a partire dalla Fiorentina che rinuncia dal primo minuto a Gonzalez, a cui il tecnico viola preferisce Sottil con Ikone e Bonaventura dietro Beltran, anche lui preferito a Nzola nel solito ballottaggio settimanale. Duncan e Arthur in mediana, difesa a quattro con Kayode e Biraghi esterni, Milenkovic e l'ex Ranieri al centro. Anche Martinez Quarta, come Mandragora, pronto ad entrare a gara in corsa. Inzaghi risponde lasciando tra le riserve, almeno inizialmente, Dia e confermando il 3-4-2-1 ma questa volta senza Gyomber, a cui il tecnico preferisce Daniliuc con Fazio, capitano, e Pirola, davanti a Costil. Esterni dunque Mazzocchi e Bradaric mentre in mediana c'è la conferma della coppia Bohinen-Coulibaly, cosi come quella della trequarti composta da Kastanos e Candreva, entrambi in gol contro la Lazio. In attacco Ikwuemesi. 

Pronti, partenza, via ed è subito Viola: Beltran si invola ma la sua conclusione, e quella successiva di Duncan, sono murate dalla difesa granata. Risponde Ikwuemesi quasi subito, anche per lui muro viola che salva in angolo. Ma è solo un effimero messaggio in un primo tempo di marca completamente viola, con la squadra di Italiano padrona del campo e che trova prima il vantaggio su rigore con Beltran, per un fallo di Pirola su Arthur in netto ritardo, e poi il raddoppio con una perla a giro di Sottil che bacia la traversa e chiude di fatto la prima frazione. Nel mezzo un doppio miracolo di Costil prima su Biraghi, davvero imprendibile e poi su Ikone. La viola non si placa e ci vuole ancora un super Costil per evitare il tris alla mezzora su un colpo involontario di Mazzocchi nato sempre da una discesa pericolosa di Biraghi dall'out di sinistra. La Salernitana è schiacciata e non riesce ad uscire dalla propria meta campo e la viola pratica un vero e proprio tiro al bersaglio contro la squadra di Inzaghi. Poco prima del quarantesimo cala la pressione viola e la Salernitana si affaccia nella metà campo avversaria, prima con Candreva pizzicato in fuorigioco e poi con Kastanos, atterrato al limite. La punizione è golosa per la squadra granata, ma Kastanos e Candreva non la sfruttano, trovando la ribattuta di Arthur. Si va al riposo dopo un primo tempo di predominio incontrastato dei viola. 

Si riparte con Dia in campo al posto di Kastanos ed è un'altra Salernitana. Al 48' la squadra di Inzaghi può riaprire il match con Ikwuemesi che di testa schiaccia, battendo Terracciano ma trovando la traversa sulla sua strada. Lo spavento però scuote la Viola che riprende in mano il vivo della manovra e trova al 55' il tris che chiude il match: palla recuperata da Arthur per Duncan, corridoio sulla sinistra per Sottil che mette in mezzo, Beltran non ci arriva ma Bonaventura si per uno dei gol più facili della sua carriera. La gara di fatto termina qui, con la girandola dei cambi da un lato e dall'altro e la viola sempre in possesso palla, nonostante la Salernitana prova a rendersi pericolosa, specie con Dia, voglioso di mettersi in mostra e trovare la marcatura. La Salernitana va vicino al gol della bandiera a dieci dal termine quando Terracciano, altro ex di turno, si impegna sulla conclusione di Bradaric da dentro l'area, negandogli la prima gioia in maglia granata. Prova a iscriversi all'elenco dei marcatori anche Nzola, ma Costil è preciso ed attento e gli nega il poker. 

IL TABELLINO

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Biraghi, Milenkovic, Ranieri (63' Quarta), Kayode; Arthur, Ducan (63' Lopez); Sottil (73' Kouame), Bonaventura, Ikonè (73' Brekalo); Beltran (63' Nzola). A disposizione: Vannucchi, Christensen, M.Lopez, N.Gonzalez, Nzola, Infantino, Mina, Martinez Quarta, Mandragora, Parisi, Pierozzi, Barak, Amatucci, Brekalo, Kouamè. Allenatore: Vincenzo Italiano. 

Salernitana (3-4-2-1): Costil; Daniliuc, Fazio, Pirola; Mazzocchi, Bohinen (58' Legowski), Coulibaly (58' Maggiore), Bradaric; Candreva (73' Tchouna), Kastanos (46' Dia); Ikwuemesi (81' Cabral). A disposizione: Fiorillo, Salvati, Bronn, Gyomber, Sambia, Martegani, Dia, Botheim, Cabral, Simy,Lovato, Maggiore, Legowski, Tchaouna. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Paride Tremolada della sezione di Monza

Reti: 6' rig. Beltran (F), 17' Sottil (F), 55' Bonaventura (F)

Ammoniti: 43' Ranieri (F)