HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Dal Napoli alla Juventus, Sarri può quadruplicare il suo ingaggio

25.05.2019 12:30 di Tommaso Maschio   articolo letto 14668 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Maurizio Sarri è il nome caldo per la panchina della Juventus in questi ultimi giorni. Sembrerebbe essere lui il dopo Allegri scelto dalla società bianconera, anche se per esserne certi bisognerà attendere la finale di Europa League fra il Chelsea allenato dall’allenatore toscano e l’Arsenal. Intanto emergono dettagli sull’ingaggio che Sarri potrebbe avere alla Juventus: si parla di circa sei milioni di euro, come riporta Sportmediaset, il doppio rispetto a quanto prende attualmente a Londra, addirittura il quadruplo rispetto all’ingaggio che solo due anni fa gli corrispondeva il Napoli. Ma che rispecchia le ultime mosse di Sarri.

La rottura con il Napoli di De Laurentiis arrivò, anche, sull’aumento di stipendio con Sarri che chiedeva il doppio rispetto ai 1,4 milioni che il patron partenopeo gli garantiva. ADL però non arrivò mai a mettere sul piatto i 3 milioni chiesti dall’allenatore che così volò a Londra alla corte di Abramovich firmando un contratto da 3,5 milioni di euro. Ora, dopo appena un anno, per lui potrebbe profilarsi un altro importante aumento di stipendio con la richiesta avanzata alla Juventus di sei milioni di euro.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Malagnini “Non penso che il Palermo possa fare più niente. La fideiussione andava depositata entro il 24/06. Con la nuova legge non si può più integrare la documentazione, a meno che non ci sia un errore di valutazione della Covisoc”. Così a TuttoMercatoWeb l’avvocato esperto di diritto sportivo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510