Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Parma, Bernabé: "Sto tornando e voglio dare una mano. Fabregas? Gli chiederò la maglia"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 17 novembre 2022, 14:49Serie B
di Tommaso Maschio

Parma, Bernabé: "Sto tornando e voglio dare una mano. Fabregas? Gli chiederò la maglia"

Il centrocampista del Parma Adrian Bernabé ha parlato a Sky Sport del suo recupero dall'infortunio e della voglia di essere protagonista nel proseguo del campionato: “Sono contento, anche se sono stato fermo oltre due mesi, devo riprende la forma migliore per poter aiutare la squadra. L’obiettivo principale è raggiungere quelli di squadra per far felici i tifosi e noi stessi, se poi posso fare bene anch’io meglio ancora. Pecchia? Quando ho sentito che sarebbe venuto qui sono stato felice perché mi piace il suo modo di giocare che ho visto lo scorso anno a Cremona. Siamo contenti che sia qui, i risultati stanno arrivando e bisogna fare i complimenti al mister e allo staff".

Com'è stato giocare nel Barcellona e nel Manchester City?
"Giocare al City e al Barcellona è una cosa incredibile, ho cercato di imparare il massimo da tutti gli allenatori e compagni, ora sono un professionista e cerco di mettere in campo quello che ho appreso da piccolo. Qui in Italia il calcio è diverso, bisogna adattarsi a un nuovo modo di giocare e migliorare dove non sei forte".

Che effetto fa essere nello stesso campionato di Fabregas?
"È un piacere, è un giocatore che ha fatto la storia del calcio mondiale ed è importante che giocatori così vengano a giocare in Serie A o Serie B in Italia. Spero di incontrarlo al ritorno e chiedergli la maglia perché è un mito".